Pasqua in Alto Adige: tutti gli eventi

Pubblicato il 26 Marzo 2016 in Agenda, Turismo

 

Musei, giardini e mostre temporanee: per residenti e turisti che passeranno le festività di Pasqua in Alto Adige non mancheranno certo le occasioni per divertirsi e rilassarsi. Anche grazie al meteo, se biblioteche e uffici pubblici resteranno chiusi, adulti e bambini potranno scoprire come lavoravano una volta i minatori, ammirare gufi e serpenti, passeggiare nel “Giardino degli innamorati”, fare escursioni nei boschi, visitare le numerose mostre temporanee organizzate a Bolzano e provincia e tanto altro ancora.

Riaprono i musei per il periodo di Pasqua

A Pasqua e Pasquetta alcuni negozi a Bolzano resteranno aperti, ma per chi preferisce dedicare qualche ora alla cultura ecco cosa si può fare in tutto l’Alto Adige. Affascinante per adulti e bambini, il Museo provinciale delle miniere riapre martedì 22 marzo. Sono per ora visitabili tre delle quattro sedi, Mondo delle miniere Ridanna Monteneve e Miniera di Predoi con annesso Centro climatico (aperti ogni giorno, tranne il lunedì, dalle ore 9.30 alle 16.30) e Granaio Cadipietra (aperto ogni giorno tranne lunedì dalle ore 13 alle 17). Novità di quest’anno è il biglietto combinato che permette di visitare, al prezzo di un’unica visita, Granaio Cadipietra e Miniera di Predoi. L’avventura in miniera Monteneve Passiria sarà invece nuovamente accessibile solo da metà giugno.
Venerdì 25 marzo riapre il Touriseum, il museo provinciale del turismo a Castel Trauttmansdorff. Con le sue figure in legno a grandezza naturale, i divertenti modellini, il teatro, le visite in costume “Belle Epoque”, il museo si adatta perfettamente alle esigenze delle famiglie e dei più piccoli. Il Gioco dell’Alto Adige, il più grande flipper turistico al mondo, inviata ragazze e ragazzi a un’avventurosa escursione alla scoperta della regione turistica Alto Adige. Il Touriseum ospita durante le festività di Pasqua la mostra temporanea “San Pietroburgo – Merano. Arrivano i russi!”. La novità 2016 è il percorso audio dedicato alla storia turistica dell’Alto Adige letta nella prospettiva delle aziende ricettive a conduzione famigliare, che, oggi come ieri, la caratterizzano.
Orari di apertura 2016 del Touriseum:
25 marzo -15 ottobre: ore 9.00-19.00
16 ottobre -31 ottobre: ore 9.00-18.00
1° novembre -15 novembre: ore 9.00-17.00
Venerdì di giugno, luglio e agosto: ore 9.00-23.00
L’ingresso al museo è incluso nel biglietto di accesso ai Giardini di Castel Trauttmansdorff.
Altre mostre sono organizzate a Bolzano. Al Museo Archeologico dell’Alto Adige, aperto tutto l’anno, è da poco partita, e proseguirà fino al gennaio 2018, la mostra temporanea “Heavy Metal – Come il rame cambiò il mondo”, al Museo di Scienze Naturali dell’Alto Adige, anche questo aperto tutto l’anno, si tiene un’esposizione sui “Serpenti di tutto il mondo”, mentre il Museo storico-culturale della Provincia di Bolzano Castel Tirolo allestisce la mostra temporanea dal titolo “La fine del bel mondo. La stampa paesaggistica in Tirolo prima del ‘900”, che chiuderà il 12 giugno.
In tempo per le ferie di Pasqua riaprono anche il Museo provinciale degli usi e costumi a Teodone, dove il giorno dell’apertura, il 28 marzo, sarà organizzata la tradizionale caccia alle uova di Pasquetta, e il Museo provinciale del vino, che tornerà attivo il 20 marzo.

Museion, il Museo d’arte contemporanea di Bolzano resterà aperto i giorni di Pasqua e Pasquetta con orario 10-18. Per gli appassionati, nei giorni festa ci saranno anche i “dialoghi sull’arte” e la doppia mostra a cura di Francesco Vezzoli.
Aprirà invece il 1° aprile il Museo provinciale della caccia e della pesca Castel Wolfsthurn, e sempre in aprile il Museum Ladin Ćiastel de Tor a San Martino in Badia e il Museum Ladin Ursus ladinicus a San Cassiano saranno aperti solo alle classi scolastiche e ai gruppi su prenotazione. Per le altre tipologie di pubblico i due musei rimarranno invece chiusi.

Pasqua tra fiori e giardini

I giardini di Castel Trauttmansdorff riaprono i battenti venerdì 25 marzo e compiono il loro 15° compleanno. Tanti gli eventi in programma anche durante il tempo pasquale: la proiezione del film documentario “I Giardini – Un viaggio in Paradiso”, l’Audio-Lounge, il Touriseum con la mostra itinerante “San Pietroburgo-Merano. Arrivano i russi!”, la nuova area “Il Giardino degli Innamorati”, il World Music Festival al Laghetto delle Ninfee,  l’infografica che interpreta in maniera affascinante e divertente lo sviluppo dei giardini, nuovi esemplari di Alpaca e porcellini d’India per la gioia dei bambini.
Fino al 24 luglio il centro visita del parco naturale Monte Corno a Trodena propone la mostra “Neobiota, sulle tracce di nuove specie”: non si parla di piante, ma di bottiglie di plastica, lattine di birra, mozziconi di sigarette e rifiuti in generale. Il centro visita resta aperto fino al 29 ottobre, da martedì a sabato, orario 9.30-12.30 e 14.30-18. In luglio, agosto e settembre resta aperto anche la domenica.
Nel centro visita del parco naturale Gruppo di Tessa a Naturno si può ammirare fino al 30 luglio la suggestiva mostra dedicata a sette specie di gufi e civette ed è possibile partecipare alle escursioni nei boschi con l’esperto Arnold Rinner. Il centro visita di Naturno resta aperto al pubblico fino al 29 ottobre, da martedì a sabato, orario 9.30-12.30 e 14.30-18, in luglio, agosto e settembre anche la domenica.
Chiusi ancora per qualche settimana gli altri parchi naturali altoatesini (Tre Cime, Fanes-Sennes-Braies, Puez-Odle e Vedrette di Ries Sciliar-Catinaccio).

Proseguirà almeno sino a fine maggio il servizio interregionale di collegamento autobus fra San Candido e Santo Stefano di Cadore. Nella sua ultima seduta la Giunta provinciale ha approvato, su proposta dell’assessore alla mobilità Florian Mussner, la proroga della convenzione con la Provincia di Belluno, che doveva scadere a fine marzo.

Chiusi al pubblico uffici e biblioteche

La Provincia chiude i propri uffici e servizi dal Venerdì Santo (25 marzo) al Lunedì di Pasqua (28 marzo) compresi. Durante le festività saranno comunque garantiti i servizi di pubblica utilità, come la Centrale viabilità, i Vigili del fuoco, il Servizio meteo, la Forestale, il Servizio strade. Gli uffici e i servizi della Provincia riaprono regolarmente martedì 29 marzo.
Chiuse anche le biblioteche provinciali di Bolzano: la Biblioteca Provinciale Italiana “Claudia Augusta”, in via Mendola 5, e la Biblioteca Provinciale Tedesca “Dr. Friedrich Teßmann”, in via A. Diaz 8, resteranno chiuse da venerdì 25 marzo a lunedì 28 marzo. Riapriranno regolarmente al pubblico, con i consueti orari, martedì 29 marzo 2016.

Creative Commons License
Alcuni diritti riservati
petizione treno bolzano milano

2015 - Alto Adige Innovazione - Testata giornalistica iscritta in data 10/11/2015 al numero 4059 del Registro Stampa presso il Tribunale di Bolzano.
Direttore Responsabile: Domenico Lanzilotta. E-mail: redazione@altoadigeinnovazione.it | Privacy e Cookie Policy
Editore: Media Accelerator - Partita IVA 02906890211