Mai così alto il clima di fiducia fra i consumatori altoatesini

FacebookTwitterLinkedInWhatsAppEmail

Cresce ancora il clima di fiducia fra i consumatori altoatesini, questo è ciò che emerge dalla rilevazione di luglio condotta dall’IRE, l’Istituto di ricerca economica della Camera di commercio di Bolzano. In particolare, migliorano le attese sul futuro andamento dell’economia locale e sullo sviluppo del mercato del lavoro. “La graduale ripartenza dell’economia restituisce fiducia alle imprenditrici e agli imprenditori altoatesini. L’adozione del Green Pass potrà ulteriormente alimentare questo ottimismo, dando maggiori garanzie sulla continuazione delle attività economiche anche qualora la situazione epidemica dovesse tornare a peggiorare”, spiega il Presidente della Camera di commercio, Michl Ebner, con particolare riferimento ai lavoratori autonomi.

La situazione in Alto Adige

La rilevazione condotta a luglio dall’IRE tra le consumatrici e i consumatori altoatesini mostra un clima di fiducia ancora in miglioramento, con il relativo indice che si è attestato a -0,7 e quindi in crescita di +1,9 punti rispetto ad aprile. Il valore attuale dell’indice è il più alto mai registrato dal 2009, anno di inizio della rilevazione. Il maggiore ottimismo delle famiglie è dovuto principalmente al miglioramento del contesto socioeconomico, in conseguenza alla completa riapertura delle attività. Oltre la metà degli intervistati e delle intervistate prevede che la situazione dell’economia altoatesina evolverà positivamente nei prossimi mesi. Sono in deciso miglioramento anche le previsioni sul futuro andamento della disoccupazione. Tuttavia, gli effetti della crisi non sono ancora stati completamente superati: le valutazioni dei consumatori e delle consumatrici riguardo alla propria situazione finanziaria rimangono per il momento stabili, mentre le previsioni di spesa relative all’acquisto di beni durevoli, come ad esempio elettrodomestici e mobili, sono leggermente peggiorate.

La situazione in Europa

Il clima di fiducia tra le famiglie altoatesine è attualmente migliore rispetto alla media europea. A luglio il valore dall’indice per l’Unione europea (UE27) era infatti pari a -4,1 punti, nonostante la decisa crescita di 6,4 punti registrata negli ultimi tre mesi. In Italia l’indice ha raggiunto un valore pari a -1,7, con un aumento di ben 8,8 punti rispetto ad aprile. Per quanto riguarda i nostri principali partner commerciali, in Germania l’indice è aumentato di 8,2 punti nell’ultimo trimestre, attestandosi a luglio a -1,3. In Austria si è registrato il miglioramento più intenso (+10,7 punti rispetto ad aprile), con il valore dell’indice che al momento è pari a +0,2.

L’IRE rileva quattro volte l’anno il clima di fiducia delle consumatrici e dei consumatori altoatesini, nei mesi di gennaio, aprile, luglio e ottobre. L’indagine segue una metodologia standardizzata, che consente di confrontare i dati provinciali con quelli relativi all’Italia e agli altri Paesi europei.

Ti potrebbe interessare