Smog, Caramaschi chiede un tutor in A22 e il limite di 90 km/h

FacebookTwitterLinkedInWhatsAppEmail

Stop ai Diesel Euro 3 e un tutor in A22 per limitare a 80-90 km/h il limite di velocità nel tratto urbano. Sono queste le richieste della giunta di Bolzano in vita del tavolo tecnico che dovrà prendere entro il mese di giugno le decisioni atte a limitare l’inquinamento da biossido d’azoto. Un problema, quello dell’inquinamento da NO2 che in Alto Adige riguarda i comuni di Bolzano, Merano, Laives e Bressanone. Il Tavolo Tecnico per la Qualità dell’Aria aperto lo scorso febbraio dovrà a breve approvare un piano che conterrà una serie di provvedimenti di riduzione delle emissioni suddivisi in azioni a breve, medio e lungo termine. La Giunta comunale di lunedì ha individuato alcune misure e provvedimenti che saranno contenuti in un’apposita delibera già all’ordine del giorno dell’esecvutivo di lunedì prossimo. Una volta approvata, tale delibera sarà girata per competenza alla Provincia.

Stop ai Diesel Euro 3, blocchi del traffico e tutor in A22

Il primo cittadino ha citato tra le possibili misure anti inquinamento il divieto di circolazione dal primo gennaio 2019 in alcune zone o in tutta la città capoluogo dei veicoli diesel Euro 3.  «L’adozione di tale divieto in tutta o in parte della città implica un confronto con i Comuni limitrofi per evitare disparità di trattamento tra residenti e pendolari – ha detto Caramaschi -. Dovremo prendere dei provvedimenti concordati e omogenei. Gli Euro 3 a livello provinciale e dunque in proporzione anche in città, rappresentano circa il 17% del parco veicoli circolante. Per il tratto cittadino dell’autostrada sulla quale per altro non abbiamo competenze dirette, chiederemo comunque di installare un tutor in A22 con limitazione della velocità massima a 80/90 km orari».

Ti potrebbe interessare