Ricerca e sviluppo, nel 2018 spesi 207,8 milioni. In aumento il numero di addetti

FacebookTwitterLinkedInWhatsAppEmail

Nel 2018 in Alto Adige sono stati spesi 207,8 milioni di euro per attività di Ricerca e Sviluppo interna (spese intra-muros). La spesa è aumentata di 44,2 milioni rispetto al 2017 (+27,0%). Tale aumento è imputabile essenzialmente all’incremento delle spese in conto capitale da parte delle Imprese. A dirlo è l’ultima ricerca Astat. Il 63,3% di tali spese è stato effettuato dalle Imprese, la parte rimanente è suddivisa tra Amministrazioni pubbliche e istituzioni non profit (20,8%) ed Università (15,9%).

Il Trentino destina verso la Ricerca e Sviluppo risorse nettamente maggiori (322 milioni di euro). Nel 2018 tutti i settori coinvolti hanno effettuato investimenti più alti rispetto ai corrispettivi altoatesini, ma la distanza tra le due province si è ridotta per il sesto anno consecutivo: in Alto Adige infatti l’esborso per Ricerca e Sviluppo è aumentato di più rispetto al Trentino (rispettivamente +27,0% contro +5,8%). Le spese per Ricerca e Sviluppo in Alto Adige presentano un forte incremento rispetto al 2017. Tale aumento è da ricondursi principalmente al comparto Imprese (rispettivamente +36,7 milioni di euro, cioè +38,7%). Si incrementano anche i settori delle Amministrazioni pubbliche e Istituzioni non profit (+11,8%) e dell’Università (+9,8%).

Iscriviti al canale Telegram!  👉🏻  https://t.me/altoadigeinnovazione

Seguici su Facebook 👉🏻  https://www.facebook.com/altoadigeinnovazione/

 Seguici su Linkedin 👉🏻  https://www.linkedin.com/company/alto-adige-innovazione/

 

Ricerca e sviluppo, cresce il numero di addetti

In Alto Adige nel 2018 sono stati impiegati 3.524 addetti per le attività di Ricerca e Sviluppo misurati in unità di lavoro a tempo pieno, pari a 1.062 unità in più rispetto all’anno precedente (+43,1%). La maggior parte di essi è stata impiegata dalle Imprese (57,2%). Rispetto al 2017 si registra un aumento del 59,8% nel settore Università, del 43,2% nel settore delle Imprese e del 30,5% nel settore delle Amministrazioni pubbliche e istituzioni non profit. In Trentino sono stati rilevati più addetti alla Ricerca e Sviluppo rispetto all’Alto Adige: in particolare nel settore Università e nelle Amministrazioni pubbliche e istituzioni non profit sono quasi il triplo rispetto a quelli della provincia di Bolzano.

L’Alto Adige si posiziona al di sotto della media nazionale ed europea per quanto riguarda la Ricerca e Sviluppo nel suo complesso. La quota R&S in provincia di Bolzano raggiunge un valore pari allo 0,84%(1), ancora molto lontano dagli obiettivi fissati dalla strategia “Europa 2020”, che mira ad investimenti in R&S pari al 3% del Prodotto Interno Lordo (PIL).

Ti potrebbe interessare