Ricerca e sviluppo, (nel 2016) cala la spesa in Alto Adige. E il Trentino rimane lontano

Pubblicato il 28 Settembre 2018 in Innovazione

 

In base ai dati ufficiali dell’ISTAT e dell’Istituto provinciale di statistica ASTAT, nel 2016 in Alto Adige sono stati spesi circa 151 milioni di euro da imprese, amministrazioni pubbliche e università per attività di ricerca e sviluppo, con una diminuzione del 6,3% rispetto al 2015. Ciò corrisponde allo 0,68% del prodotto interno lordo altoatesino, dato che pone la Provincia di Bolzano ancora lontana dall’obiettivo europeo del 3% del PIL in ricerca e sviluppo entro il 2020.

Il gap rispetto al vicino Trentino, dove nel 2016 sono stati spesi 294,6 milioni di euro, rimane notevole, ma la distanza tra le due province è diminuita per il quarto anno consecutivo. Dato interessante: in Alto Adige gli addetti a ricerca e sviluppo nel 2016 ammontavano a 2.165 unità di lavoro a tempo pieno, con un aumento del 27,7% rispetto all’anno precedente. La crescita è particolarmente marcata nel settore università, dove si registra un +109,8%. In Alto Adige nel 2016 sono stati impiegati 2.165 addetti per le attività di Ricerca e Sviluppo misurati in unità di lavoro a tempo pieno, pari a 469 unità in più rispetto all’anno precedente (+27,7%). La maggior parte di essi è stata impiegata dalle Imprese (59,9%). In particolare si registra un valore più che raddoppiato nel settore Università (+109,8% rispetto al 2015). Sale in misura notevole anche il numero di addetti impiegati nel settore Imprese (+39,2%) nonostante si sia registrata una leggera diminuzione degli investimenti. Nel settore delle Amministrazioni pubbliche e istituzioni non profit si verifica invece una diminuzione di addetti alla ricerca e sviluppo (-21,9%). In Trentino sono stati rilevati più addetti alla Ricerca e Sviluppo rispetto all’Alto Adige: in particolare nel settore Università e nelle Amministrazioni pubbliche e istituzioni non profit sono circa il triplo rispetto a quelli della provincia di Bolzano.

L’Alto Adige si posiziona al di sotto della media nazionale ed europea per quanto riguarda la Ricerca e Sviluppo nel suo complesso. La quota R&S in provincia di Bolzano raggiunge un valore pari allo 0,68%, ancora molto lontano dagli obiettivi fissati dalla strategia “Europa 2020”, che mira ad investimenti in R&S pari al 3% del Prodotto Interno Lordo (PIL).

Johanna Roellecke

Creative Commons License
Alcuni diritti riservati
petizione treno bolzano milano

2015 - Alto Adige Innovazione - Testata giornalistica iscritta in data 10/11/2015 al numero 4059 del Registro Stampa presso il Tribunale di Bolzano.
Direttore Responsabile: Domenico Lanzilotta. E-mail: redazione@altoadigeinnovazione.it | Privacy e Cookie Policy
Editore: Media Accelerator - Partita IVA 02906890211