Menu

L’assessore Luis Walcher nuovo vicesindaco di Bolzano

Pubblicato il 19 Giugno 2019 in Territorio

 

A seguito delle dimissioni formalizzate da Christoph Baur, il sindaco di Bolzano Renzo Caramaschi nel corso di una seduta straordinaria della Giunta Comunale, ha nominato con apposito decreto l’assessore Luis Walcher vicesindaco e, in aggiunta alle deleghe a lui già attribuite (Lavori Pubblici, Protezione Civile e Sanità), gli ha assegnato anche la competenza in materia di Pianificazione e Sviluppo del Territorio (Urbanistica). Il primo cittadino, presentando alla stampa il nuovo Luis Walcher, ha detto che si tratta di una persona molto impegnata e dedita al lavoro, abituata a ragionare e ad intervenire in maniera celere e pragmatica, con la quale si è sin da subito instaurato un ottimo rapporto di collaborazione forse anche per una certa affinità di carattere e anche in considerazione dell’incarico sin qui svolto da Walcher, ovvero quello di Assessore ai Lavori Pubblici. «Sono certo – ha detto Caramaschi- che assolverà ai nuovi, importanti e gravosi impegni, con la massima efficienza ed efficacia, come del resto fatto fin qui. L’esperienza, anche quella politica, non gli manca e quindi sono convinto che potremo raggiungere ottimi risultati lavorando in sintonia, nell’interesse della nostra Città».

Il vicesindaco Luis Walcher, dicendosi onorato per il nuovo ed importante incarico chiamato ad assolvere, da parte sua  ha sottolineato di sentirsi un «uomo del popolo» che vive e ama il confronto continuo con i cittadini. «Questo sarà un elemento fondamentale e caratterizzante del mio nuovo incarico e mandato. Oltre a lavorare sui tanti punti delle varie agende aperte,  mi occuperò anche di uno dei settori più pesanti dell’amministrazione: l’Urbanistica». Walcher ha ricordato i suoi trascorsi nelle istituzioni comunali. Eletto in Consiglio  per la prima volta nel maggio del 2005, ha partecipato ad oggi a 5 tornate elettorali, venendo sempre riconfermato. E’ stato membro di varie Commissioni tra cui anche quella Urbanistica e quella Edilizia, Presidente del Consiglio e negli ultimi tre anni assessore. «Il mio sarà senz’altro un modo diverso di affrontare i problemi e le questioni. Vorrei descrivere il mio mandato da vicesindaco con  tre parole: impegno, affidabilità e correttezza, elementi che ho sempre cercato finora di seguire anche nella mia vita».

Tanti i punti all’ordine del giorno nell’agenda del vicesindaco.  «Sull’areale ferroviario sono sicuro che dopo 13 anni di gestazione, approfondimenti, pianificazione e discussioni infinite, finalmente a metà luglio il Consiglio comunale potrà esprimersi ed approvare il più importante processo di trasformazione e sviluppo del capoluogo». Caramaschi e Walcher hanno espresso parole di sentito ringraziamento nei confronti del dimissionario Christoph Baur.  Il primo cittadino ha aggiunto di aver maturato profonda stima nei confronti dell’ex vicesindaco. «Stamane l’ho salutato formalmente dopo il deposito delle sue dimissioni e l’ho ringraziato per il prezioso contributo offerto alla Città dalla sua nomina ad oggi. Mi è molto dispiaciuto che abbia deciso di lasciare. Anche in Consiglio comunale l’ho ringraziato in particolare per l’opera di cesello e di lavoro sul testo del progetto dell’areale ferroviario».

Creative Commons License
Alcuni diritti riservati
petizione treno bolzano milano

Facebook

2015 - Alto Adige Innovazione - Testata giornalistica iscritta in data 10/11/2015 al numero 4059 del Registro Stampa presso il Tribunale di Bolzano.
Direttore Responsabile: Domenico Lanzilotta. E-mail: redazione@altoadigeinnovazione.it | Privacy e Cookie Policy
Editore: Media Accelerator - Partita IVA 02906890211