Klimahouse 2020, costruire bene per un futuro sostenibile: attesi 36.000 visitatori

Pubblicato il 16 Gennaio 2020 in Agenda, Innovazione, Territorio

 

Il consumo energetico degli edifici è responsabile di quasi 40% delle emissioni di CO2 in tutto il mondo. Con Klimahouse, l’Alto Adige presenta un evento leader a livello nazionale sul tema della sostenibilità nell’edilizia e svolge quindi un ruolo pionieristico nella diffusione di tecnologie e innovazioni per il raggiungimento degli obiettivi di protezione del clima desiderati. La 15a edizione della fiera si svolgerà da mercoledì 22 a sabato 25 gennaio.

Durante i quattro giorni della manifestazione, 450 espositori presenteranno le loro innovazioni, molte delle quali in anteprima, su una superficie espositiva di circa 25.000 metri quadrati. Tra gli oltre 150 eventi con oltre 300 relatori, spicca il Klimahouse Congress, una conferenza internazionale sull’edilizia sostenibile organizzata dall’Agenzia CasaClima. Per tre giorni, numerosi relatori di fama internazionale si alterneranno sul palco e parleranno delle nuove possibilità offerte da un materiale rinomato come il legno e dell’applicazione delle moderne tecnologie AI e dei robot in architettura.

Legno, intelligenza artificiale e robotica

Il primo giorno della fiera, l’attenzione si concentrerà sul legno come materiale da costruzione, che simboleggia il legame tra tradizione e innovazione nell’industria edile di oggi e ha un potenziale quasi illimitato per le sfide future nel settore dell’edilizia. Il secondo giorno della conferenza si concentrerà sull’intelligenza artificiale e la robotica, la progettazione assistita da computer e i progetti realizzati con l’uso di moderne stampanti 3D, superando così i limiti di ciò che è attualmente strutturalmente possibile. Come di consueto, l’ultimo giorno del convegno sarà dedicato a progetti particolarmente innovativi della scena architettonica locale e internazionale, con nomi illustri come Louis Paillard, Jürgen Bartenschlag dello studio berlinese di Sauerbruch Hutton e Armand Paardekooper Overman dello studio di architettura olandese Mecanoo.

Concentrarsi sulle innovazioni

Il Klimahouse Future Hub offre ancora più spazio e idee per l’edilizia del futuro con 15 start-up internazionali e i loro prodotti innovativi, oltre a 15 progetti pionieristici selezionati in un Trend Showroom. Questo significa un totale di 30 ispirazioni, dai moduli “verdi” interamente in legno, alle pareti “intelligenti” a cui collegare gli smartphone, ai tetti rivoluzionari che contengono tutte le funzioni necessarie per la casa. Questo villaggio delle innovazioni all’interno di Klimahouse è diventato parte integrante della fiera. Novità di quest’anno è la prima edizione del Klimahouse Future Report, un rapporto rappresentativo sullo status quo e sulle più importanti tendenze dell’edilizia sostenibile. Il NOI Techpark di Bolzano, centro tecnologico e di ricerca con laboratori e servizi per le imprese, è il partner principale del Klimahouse Future Hub e ospiterà tre visite guidate presso i loro moderni laboratori di ricerca di Eurac Research.

Vivere una buona costruzione in prima persona

Gli apprezzati Klimahouse Tours conducono esperti e interessati ai più interessanti esempi di architettura sostenibile in Alto Adige. Il programma è organizzato da Fiera Bolzano in collaborazione con la Fondazione Architettura Alto Adige. Le otto visite guidate sono l’occasione perfetta per conoscere meglio i vari aspetti dell’edilizia sostenibile: dalla ristrutturazione di vecchie fattorie di montagna e di edifici storici, a esempi modello di nuovi edifici residenziali, fino alla combinazione ottimale di comfort e design negli hotel. Approfondimenti e informazioni di base sono forniti, ad esempio, sul Mairhof di Parcines, vincitore dell’iniziativa “Bauern[h]auszeichnung” 2018, e sul Grieserhof di Nalles, vincitore della seconda edizione del Premio Archilegno Alto Adige.

Mobilità sostenibile. Elettrizzante?

Naturalmente anche la mobilità sostenibile ha il suo posto: con Klimamobility, il più importante convegno sul tema in Alto Adige, mercoledì pomeriggio tutto ruoterà attorno alla mobilità del futuro. L’edizione di quest’anno, intitolata “Mobilità sostenibile. Elettrizzante…”, si concentrerà soprattutto sull’elettromobilità e sul MaaS (Mobility as a Service), un nuovo modello di business per la fornitura di servizi di trasporto che alcuni paesi europei come la Finlandia e la Svizzera stanno già sperimentando da diversi anni.

L’auto elettrica come importante fattore di riduzione delle emissioni di CO2 è il tema centrale dell’intervento di Massimo Nordio, Amministratore Delegato di Volkswagen Group Italia. Andrea Leverano, Regional Operations Director South West di SHARE NOW – frutto della fusione di DriveNow (BMW Group) e car2go (Daimler AG) – presenta il car sharing come soluzione di mobilità alternativa e attraente all’auto privata e come soluzione per ridurre l’inquinamento, il traffico e il rumore urbano. Infine, Patrick Dejaco, responsabile della divisione Sistemi Informativi di Strutture Trasporto Alto Adige SpA (STA), presenta le sfide che la provincia dell’Alto Adige deve affrontare.

ALLA SCOPERTA DEL LIVING SOSTENIBILE

Proprio per fornire un utile servizio a quei proprietari di casa interessati a costruire o riqualificare energeticamente le proprie abitazioni, Klimahouse 2020 proporrà, accanto al vasto programma fieristico, i Tours “Living Experience”. Le escursioni, organizzate dalla Fondazione Architettura Alto Adige, guideranno gli interessati alla scoperta di edifici certificati CasaClima, esempi concreti di sostenibilità applicata all’edilizia, con professionisti qualificati pronti a rispondere ai principali quesiti su come migliorare la qualità abitativa delle proprie case aumentandone contemporaneamente anche il valore immobiliare. Ad accompagnare i visitatori saranno anche gli stessi proprietari delle “CasaClima” in cui vivono per raccontare, con la propria esperienza diretta, costi e benefici a lungo termine delle nuove soluzioni architettoniche realizzate attraverso l’uso di materiali ecologici, impiantistica a basso consumo energetico e tecnologie “smart” di ultima generazione. I Tours “Living Experience” di Klimahouse 2020, in programma venerdì 24 e sabato 25, sono prenotabili direttamente online: https://www.fierabolzano.it/klimahouse/fuorifiera.htm

CONSULENZE GRATUITE

Klimahouse è diventata un successo di pubblico anche grazie ai suoi momenti di formazione e informazione unici nel loro genere: oltre alle conferenze specialistiche, ai pitches delle startup e alle visite guidate, il programma prevede grande attenzione anche ai consumatori finali che intendono costruire o risanare la propria casa o il proprio appartamento. Tutti i giorni, presso lo stand dell’Agenzia CasaClima, consulenti specializzati saranno a disposizione per rispondere ancora una volta – gratuitamente – a tutte le domande sull’efficienza energetica degli edifici e sulle ristrutturazioni.

Inoltre sono in calendario alcuni appuntamenti pomeridiani di consulenza “straordinaria”: giovedì 23 sarà dedicato ad ARCA – che ha stretto una collaborazione tecnica con CasaClima, avviando un lavoro di certificazione congiunta per edifici in legno – e ai programmi UE, con la presenza di esperti della Commissione europea. Questi saranno presenti anche nel pomeriggio di venerdì 24, assieme all’Ufficio Risparmio energetico della Provincia di Bolzano che, a sua volta, sarà a disposizione anche durante tutta la giornata di sabato 25. 

UN’ISOLA PER CONFRONTARSI

La sostenibilità e il ridotto impatto ambientale che garantiscono le nuove forme di progettazione oltrepassano gli spazi della fiera e rendono partecipi del confronto, non solo comunicatori e professionisti del settore, ma anche insegnanti, studenti e persone interessate al tema dell’attuale cambiamento climatico.  Un problema cui sarà dedicato lo spazio di “Isola Ursa”, progetto realizzato in collaborazione con Klimahouse e promosso dall’azienda leader nel campo dell’isolamento termico e acustico URSA Italia. Giunto alla sua terza edizione, “Isola Ursa” fa ritorno nel piazzale d’ingresso della Fiera per dare vita ad un luogo di dibattito e confronto dove condividere conoscenze e idee per il futuro, ma soprattutto promuovere una consapevolezza e cultura della sostenibilità ambientale che abbraccia ogni aspetto della vita quotidiana.

APPUNTAMENTO ALL’UNIVERSITÀ DI BOLZANO CON LA GEN Z

A popolarsi per le iniziative di Klimahouse 2020 saranno anche gli spazi della Libera Università di Bolzano che saluterà l’inizio della fiera internazionale con un importante convegno dal titolo “Emergenza climatica: cosa succede in Alto Adige?” in calendario mercoledì 22 gennaio. L’appuntamento, organizzato per sensibilizzare pubblico e cittadinanza del capoluogo altoatesino sull’impellente tema del cambiamento climatico e sulle conseguenze ambientali dell’agire umano, vedrà la partecipazione di esperti locali, rappresentanti di enti di ricerca e relatori di spicco, tra cui anche Luca Mercalli, Presidente della Società Meteorologica Italiana. L’Università di Bolzano ospiterà poi gli oltre 60 ragazzi – studenti e studentesse, dai 14 ai 21 anni, provenienti da ogni parte d’Italia – che si confronteranno nella due giorni dell’hackathon “Onda Z@Klimahouse2020” proponendo le proprie idee e soluzioni per il futuro del green building.

KLIMAHOUSE PER LE VIE DEL CENTRO CITTÀ BOLZANO

La manifestazione fieristica dedicata all’efficienza energetica e al risanamento in edilizia si allargherà a tutto il capoluogo altoatesino con l’iniziativa Klimahouse x Bolzano, tra le novità di punta dell’edizione 2020 che vede il coinvolgimento di partner, privati e istituzionali, come il Comune di Bolzano, la Libera Università di Bolzano, le Associazioni di categoria hds, hgv, Confesercenti, BZHEARTBEAT, nonché l’Azienda di Soggiorno. Ad essere coinvolti 14 ristoranti, alberghi e bar e 7 negozi del centro città che, dal 22 al 25 gennaio, proporranno menù a km0, o di filiera corta, e soprattutto si impegneranno a non usare posate, bottiglie o sacchetti in plastica. Le attività che aderiranno al progetto saranno riconoscibili grazie all’allestimento delle loro vetrine attorno al tema “For a better Future – Save our Planet”.

Creative Commons License
Alcuni diritti riservati
petizione treno bolzano milano

2015 - Alto Adige Innovazione - Testata giornalistica iscritta in data 10/11/2015 al numero 4059 del Registro Stampa presso il Tribunale di Bolzano.
Direttore Responsabile: Domenico Lanzilotta. E-mail: redazione@altoadigeinnovazione.it | Privacy e Cookie Policy
Editore: Media Accelerator - Partita IVA 02906890211