Caro energia, l'Alto Adige punta sulle fonti sostenibili: «Servono prezzi dell'elettricità agevolati»

FacebookTwitterLinkedInWhatsAppEmail

L’Alto Adige pone l’attenzione in particolare all’utilizzo dell’energia idroelettrica, producendo 6,8 terawattora (TWh) di elettricità all’anno. Le fonti di energia rinnovabile arrivano a produrre 6,6 TWh mentre l’88 percento di questa preziosa elettricità verde è generata da centrali idroelettriche. L’Alto Adige consuma 3,1 TWh di energia elettrica all’anno, esportando più della metà della sua produzione di elettricità in altre regioni italiane e contribuendo così alla transizione energetica anche oltre i propri confini. Tuttavia, questo non vuol dire che l’Alto Adige debba adagiarsi su questa situazione, perché di fatto ci sono ulteriori opportunità di espansione, soprattutto in termini di energia idroelettrica e solare. In un recente incontro tra l’Assessore all’Energia della Provincia autonoma di Bolzano, il Presidente della Federazione Energia Alto Adige – SEV, il Direttore della Federazione Energia Alto Adige – SEV, il Presidente della Camera di commercio di Bolzano e il Segretario generale della Camera di commercio di Bolzano, sono stati messi a fuoco i vantaggi e gli svantaggi delle diverse misure per l’espansione di queste forme di energia sostenibile al fine di ridurre il prezzo dell’elettricità.

“Il fatto che l’Alto Adige produce così tanta elettricità deve tradursi in prezzi dell’elettricità agevolati per la popolazione e le aziende locali. Non possiamo assistere passivamente all’aumento dei prezzi dell’energia”, afferma Hanspeter Fuchs, Presidente della Federazione Energia Alto Adige – SEV. Rudi Rienzner, Direttore della Federazione Energia Alto Adige – SEV, aggiunge: “Nel breve periodo saremo esposti all’impennata dei prezzi, ma nel medio-lungo termine l’Alto Adige dovrebbe creare le condizioni future per fronteggiare questo problema.”

Michl Ebner, Presidente della Camera di commercio di Bolzano, spiega qual è il primo passo da fare: “Per creare condizioni migliori e produrre più elettricità è necessario introdurre modifiche legislative tenendo sempre presente anche le semplificazioni burocratiche.” In futuro sono previsti ulteriori incontri mirati a supportare il più possibile la popolazione e le imprese locali attraverso proposte e misure su questo importante tema. L’obiettivo è anche quello di essere più preparati ad affrontare i futuri aumenti dei prezzi dell’energia.

Ti potrebbe interessare