Bolzano, il 12 maggio «invasione» dell’equo e solidale

Pubblicato il 10 Maggio 2018 in Agenda, Territorio

 

È Bolzano la prima città del commercio equo solidale della provincia. Con ben tre Botteghe del mondo, il «titolo» è stato conferito alla città direttamente dal Wto (World trade organisation), lo scorso maggio. Per celebrare il riconoscimento  il centro di Bolzano ospiterà, sabato 12 maggio, una giornata dedicata all’equo e solidale incentrata sulla figura della donna, proprio in vicinanza della festa della mamma del giorno successivo. Ma ecco i dati del commercio sostenibile in Alto Adige: 15 Botteghe del mondo, quasi 200 volontari di cui più dell’85% sono donne. Donne volontarie, consumatrici e produttrici che portano avanti la campagna di sensibilizzazione del Commercio equo e solidale dal 1987. Nata in difesa delle milioni di persone sfruttate sul lavoro, l’Organizzazione mondiale del commercio equo e solidale, presieduta da Rudi Dalvai, pone l’attenzione su tutti i lavoratori italiani ed esteri in difficoltà. Il presidente della cooperativa sociale Le formiche-Die Ameisen, Helmut Bachmayer, ritiene fondamentale «il sostegno a tutti i produttori, affinché sia loro permesso di continuare a lavorare con dignità nelle loro terre e possano commerciare i loro prodotti senza doversi spostare».

(da sinistra) Rudi Dalvai, Renzo Caramaschi, Marialaura Lorenzini, Brigitte Gritsch e Helmut Bachmayer

(da sinistra) Rudi Dalvai, Renzo Caramaschi, Marialaura Lorenzini, Brigitte Gritsch e Helmut Bachmayer

Giornata mondiale del commercio equo e solidale

Il 12 maggio ricorre la Giornata mondiale del fair trade: il sindaco di Bolzano, Renzo Caramaschi, si dice «orgoglioso che il comune di Bolzano, e tanti in Alto Adige, abbia scelto nella vita, nelle scuole e in numerose strutture di utilizzare e promuovere prodotti equo solidali, che portano oltre il commercio convenzionale e conducono a una gastronomia più ricercata e sostenibile». Marialaura Lorenzini, assessora all’Ambiente, sottolinea l’importanza e la centralità della figura della donna, forte e coraggiosa che «fin dall’antichità da un lembo di terra riesce a ricavare la vita». Brigitte Gritsch, coordinatrice delle Botteghe del mondo in Alto Adige, parla di pari opportunità e della necessità del raggiungimento di un equilibrio e di una collaborazione sempre maggiore tra uomini e donne.

Fair trend contest 2018

Così, dalle 10 alle 18, in Piazza Walther si potranno gustare ottimi cibi equo solidali, scoprire nuovi prodotti biologici, ascoltare musica e intrattenere i più piccoli. Alle 11 si terrà la premiazione del concorso rivolto alle scuole Fair trend contest 2018 che si sono impegnate sul tema del riciclo. Bolzano è e dovrà essere un esempio di città sostenibile, vicina ai produttori e dedita all’educazione dei consumatori.

Carola Traverso

 

Creative Commons License
Alcuni diritti riservati
petizione treno bolzano milano

2015 - Alto Adige Innovazione - Testata giornalistica iscritta in data 10/11/2015 al numero 4059 del Registro Stampa presso il Tribunale di Bolzano.
Direttore Responsabile: Domenico Lanzilotta. E-mail: redazione@altoadigeinnovazione.it | Privacy e Cookie Policy
Editore: Media Accelerator - Partita IVA 02906890211