Menu

Leitner, apre «Piz Seteur»: in Val Gardena la cabinovia delle meraviglie

Pubblicato il 6 dicembre 2017 in Infrastrutture, Innovazione

cabinovia  

A partire da oggi, 6 dicembre, entra in funzione ai piedi del Sassolungo, in Val Gardena, una delle più grandi attrazioni della stagione invernale 2017/2018. Si tratta della nuova cabinovia 10 posti «Piz Seteur» che Leitner ropeways– azienda di Vipiteno tra i leader mondiali negli impianti di trasporto a fune (fatturato consolidato 2016: 773 milioni di euro) – ha realizzato in collaborazione con Pininfarina per la società Piz de Sella Spa di Selva di Val Gardena. L’impianto, che rientra in un investimento complessivo compiuto dalla società gardenese di 18 milioni di euro, vanta quindi, una tecnologia all’avanguardia e un inconfondibile design made in Italy.

IMPIANTI DI RISALITA: LE 8 NOVITA’ DELLA STAGIONE

Cabinovia sostenibile

L’impianto rappresenta un nuovo e moderno collegamento con il Sellaronda, uno dei percorsi sciistici più amati dagli appassionati di sport invernali, che sorge intorno al gruppo montuoso del Sella, ma avrà importanti ripercussioni anche a partire dall’estate 2018. Spiega, infatti, Igor Marzola, titolare della stazione sciistica Piz Sella in Val Gardena: «Con questa nuova cabinovia, nella zona del Sassolungo e del Passo Sella nasce, di fatto, una nuova concezione di mobilità sostenibile. Utilizzando il nostro impianto unitamente alla seggiovia “Gran Paradiso” sarà, infatti, possibile raggiungere il Passo Sella dal parcheggio di Plan de Gralba in soli 25 minuti. Il Passo Sella sarà così comodamente raggiungibile anche senza auto».

 

Piz Seteur 1

Comfort e sicurezza

Formato da due sezioni, l’impianto di casa Leitner ropeways porterà in Val Gardena nuovi standard di comfort, sicurezza e prestazioni. Le cabine Symphony 10 in versione 10 posti, una “prima mondiale” in Val Gardena, offrono ai passeggeri molto più spazio all’interno e piani di imbarco ampliati, oltre ad un inconfondibile design. Grazie al passaggio in stazione rallentato a 65 secondi con 6 cabine aperte, c’è più tempo per salire e scendere in totale sicurezza e senza stress. Con le sue 77 cabine da 10 posti, l’impianto “Piz Seteur”, che tra l’altro registra anche l’esordio in Italia della nuova stazione “disegnata” sempre da Pininfarina, raggiunge una capacità complessiva di 3.450 persone all’ora.

VAL GARDENA, TUTTO PRONTO PER LA SASLONG 2017

Comprensorio new look

Grazie alla nuova cabinovia Leitner, il comprensorio sciistico della Val Gardena si presenterà rinnovato anche nel look. Questo grazie anche all’inconfondibile design italiano firmato Pininfarina, l’azienda torinese famosa in tutto il mondo per le carrozzerie delle automobili che realizza con grande stile dal 1930. Aggiunge, a questo proposito, Anton Seeber: «La stazione intermedia e le cabine sono tra le più recenti creazioni di questa realtà made in Italy. Il perfetto equilibrio tra il più moderno design e tecnologia all’avanguardia, trasforma il viaggio in cabinovia in un’emozione da vivere. Assieme ai nostri clienti, che a me piace definire nostri partner, affrontiamo con lo spirito di un team le nuove sfide sul fronte tecnologico. Il loro successo è anche il nostro successo». Un 2017 quanto mai intenso per il Gruppo Leitner che a fine gennaio 2018 chiuderà l’esercizio finanziario 2017 con un fatturato destinato a varcare la soglia degli 800 milioni. L’innovazione tecnologica è il punto di forza di Leitner, che investe ogni anno oltre 20 milioni di euro. Il Gruppo ha 9 stabilimenti in tutto il mondo e oltre 3.000 collaboratori. Ne fanno parte LEITNER ropeways, Poma e Agudio (impianti di trasporto a fune), Prinoth (battipista e veicoli multiuso), Leitwind (impianti per l’energia eolica) e Demaclenko (innevamento programmato).

DOLOMITI SUPERSKI, ECCO GLI IMPIANTI APERTI

 

Creative Commons License
Alcuni diritti riservati

Puoi leggere anche

Più letti

Meteo in Alto Adige
Facebook

2015 - Alto Adige Innovazione - Testata giornalistica iscritta al numero 4059 del Registro Stampa presso il Tribunale di Bolzano.
Direttore Responsabile: Domenico Lanzilotta. E-mail: redazione@altoadigeinnovazione.it | Privacy e Cookie Policy
Editore: Media Accelerator - Partita IVA 02906890211