Viale Druso, pronte le corsie preferenziali fra piazza Adriano e il ponte

Pubblicato il 16 Agosto 2018 in Infrastrutture

 

Viale Druso è il cantiere dell’estate bolzanina. Dopo l’annuncio delle piazzole di carico e scarico arrivate dopo le proteste dei commercianti (qua per saperne di più) il Comune dichiara la fine dei lavori di sistemazione, nel tratto compreso tra piazza Adriano e ponte Druso, con la realizzazione di nuove corsie preferenziali per i mezzi di trasporto pubblici  nell’ambito del  progetto sul metrobus. Costo di lavori 1,5 milioni di euro cofinanziati da Comune di Bolzano e Provincia. L’assessore comunale ai Lavori Pubblici Luis Walcher ha presentato, nel corso di un sopralluogo, l’esito dell’intervento e preannunciato il completamento dell’intero tratto cittadino del progetto “Metrobus” entro dicembre 2019 con la realizzazione delle corsie preferenziali  nella parte di carreggiata compresa tra via Sorrento e piazza Adriano, ultimo tratto mancante.
Walcher ha sottolineato come  «la particolarità di questo tratto di viale Druso, è costituita dalla realizzazione di corsie preferenziali per il trasporto pubblico, una per senso di marcia, centrali rispetto alla carreggiata, mantenendo peraltro tutte le preesistenti possibilità di svolta a sinistra in corrispondenza delle intersezioni con le vie laterali».  Proprio tale particolarità ha creato qualche perplessità e lamentela da parte degli automobilisti non abituati alla nuova viabilità, ma lo stesso Walcher ha ricordato che, «una volta comprese la novità, non ci saranno particolari problemi». Per effetto di questa scelta, in corrispondenza delle fermate, sono state realizzate apposite isole a disposizione degli utenti del trasporto pubblico e a breve saranno installate anche le relative pensiline. «Anche il tratto tra via Sorrento e piazza Adriano- ha annunciato Walcher- avrà le medesime caratteristiche. I lavori saranno appaltati e realizzati entro la fine del 2019».

IL 21 AGOSTO SERATA INFORMATIVA SULLA NUOVA VIABILITÀ

Per quanto riguarda le operazioni di carico e scarico per le attività commerciali e artigianali, tre aree di sosta sono già disponibili: una su viale Druso, una a ridosso di via Vicenza e una all’inizio di via Firenze. A breve, sarà possibile realizzarne altre cinque: due all’incrocio tra viale Druso e via Roma, due all’inizio di ponte Druso e una all’inizio di viale Venezia.
Da segnalare inoltre che dal prossimo 22 agosto la corsia preferenziale per il trasporto pubblico tra ponte Druso e piazza Verdi, attualmente collocata sul lato destro della carreggiata, sarà spostata al centro della strada in continuità, sempre in entrata verso il centro storico, con le corsie prefernziali del progetto Metrobus di viale Druso.

I dettagli tecnici

Il direttore dell’Ufficio Infrastrutture e Arredo Urbano del Comune di Bolzano Mario Begher, ha illustrato i dettagli dell’intervento da poco ultimato. Realizzato l’allargamento dei marciapiedidelimitati con le cordonate precedentemente rimosse e poste in opera lungo il nuovo allineamento. Lungo le stesse cordonate è stato posato su sottofondo in calcestruzzo armato, una cunetta in lastre di porfido, larghezza cm. 20. Sul marciapiede si è posta in opera in opera della pavimentazione in conglomerato bituminoso in doppio strato. Sulla carreggiata realizzata la scarifica per una profondità di 30 cm, la fornitura e posa in opera di materiale stabilizzato porfirico, la posa in opera della pavimentazione in conglomerato bituminoso in triplo strato, base 0/40 spessore compresso cm. 10, geogriglia, binder 0/25 con bitume modificato spessore compresso cm. 6 e tappeto d’usura tipo “Rubber Asphalt” spessore compresso cm.3.
Realizzata una nuova rete di raccolta delle acque piovane ad integrazione della rete esistente realizzata con tubi di polietilene DN 200/250 rivestiti in calcestruzzo, pozzetti in opera e caditoie piane ed a bocca di lupo, al fine di migliorare la capacità di captazione delle acque meteoriche. Realizzate nuove infrastrutture per l’illuminazione pubblica e la nuova segnaletica e, in accordo con la Giardineria, definita la posa a dimora di alberature, laddove lo spazio era tale da consentirne lo sviluppo
L’importo contrattuale complessivo dei lavori (contratto più perizia per imprevisti geologico legati alla natura del terreno riscontrato in sede di scavo in alcuni tratti): € 1.245.851,63 (IVA22% inclusa) . I lavori sono stati consegnati all’impresa OBEROSLER S.F. in data 16/04/2018 ed ultimati il 3/8/2018, nel pieno rispetto dei tempi contrattuali. Il progetto esecutivo è stato redatto dal dott. ing. Enrico Corsani dell’Ufficio Infrastrutture del Comune; la direzione lavori è stata curata dallo stesso ing. Corsani e dal geom. Roberto Ragnoli, libero professionista.

Creative Commons License
Alcuni diritti riservati
petizione treno bolzano milano

2015 - Alto Adige Innovazione - Testata giornalistica iscritta in data 10/11/2015 al numero 4059 del Registro Stampa presso il Tribunale di Bolzano.
Direttore Responsabile: Domenico Lanzilotta. E-mail: redazione@altoadigeinnovazione.it | Privacy e Cookie Policy
Editore: Media Accelerator - Partita IVA 02906890211