Menu

Dati connessi fra loro: così il turismo diventa digitale

Pubblicato il 30 Ottobre 2018 in Innovazione, Turismo

 

Chiedere a Siri dove trascorrere un week end nelle Dolomiti o farsi consigliare da Alexa un percorso cicloturistico alla scoperta dell’autunno altoatesino? Sembrano ipotesi lontane, ma sono in parte già realtàLa digitalizzazione a braccetto con il marketing turistico per offrire a turisti e visitatori informazioni a 360 gradi. E’ di questo che si è parlato al secondo “Dialogo Turismo Alto Adige” organizzato da IDM Sudtirol, che si è svolto presso il KiMM di Merano, in cui esperti e rappresentanti del digitale hanno parlato del progetto “Open Data Hub Sudtirol – Alto Adige”. Questo progetto si basa sulla necessità di far diventare l’Alto Adige un punto di riferimento per le assistenze digitali turistiche: poter chiedere a Siri dove trascorrere il weekend tra le Dolomiti, o farsi consigliare le migliori escursioni autunnali.

L’importanza dei dati

Il progetto ha lo scopo di condividere tra i partner e gli operatori turistici tutti i dati rilevanti per l’economia altoatesina, connettendo tra loro le informazioni fornite e garantendone la qualità. Questi dati, precisi e connessi, permettono alle tecnologie di fornire le migliori informazioni complete e aggiornate. «La chiave di tutto sta nei dati forniti. Proprio per questo IDM Alto Adige ha definito una strategia digitale per il turismo altoatesino e avviato il progetto in collaborazione con diversi partner, tra cui HGV e LTS», ha osservato il direttore di IDM Hansjörg Prast. Anche Patrick Ohneweinresponsabile dell’Ecosystem ICT & Automation di IDM, ha spiegato l’importanza di questa connessione: «Quando chiediamo un consiglio per un’escursione in bici alla scoperta della natura e della gastronomia autunnale in Alto Adige, stiamo chiedendo diverse cose: dove ci sono piste e percorsi ciclabili, se sono in paesaggi naturali o no, se in zona ci sono strutture che propongono piatti autunnali e quali sono i loro orari di apertura. Oltre a dover conoscere tutte queste informazioni, per poterci rispondere un assistente digitale deve sapere che sono in relazione tra loro: con i collegamenti spieghiamo proprio questo ai supporti digitali».

La tecnologia si espande quindi anche nel settore turistico, dove gli strumenti digitali vengono usati sempre più quotidianamente. Sono infatti sempre più frequenti app e siti che si basano sull’intelligenza artificiale e che propongono strutture ed esperienze in base alle esigenze dei loro utenti. 

Alexander Ginestous

Creative Commons License
Alcuni diritti riservati
petizione treno bolzano milano

2015 - Alto Adige Innovazione - Testata giornalistica iscritta in data 10/11/2015 al numero 4059 del Registro Stampa presso il Tribunale di Bolzano.
Direttore Responsabile: Domenico Lanzilotta. E-mail: redazione@altoadigeinnovazione.it | Privacy e Cookie Policy
Editore: Media Accelerator - Partita IVA 02906890211