Turismo, 2019 positivo per il 90% delle imprese: oltre 30 milioni di presenze tra gennaio e ottobre

Pubblicato il 20 Dicembre 2019 in Lavoro, Turismo

 

Il clima di fiducia nel settore turistico altoatesino rimane positivo: oltre nove imprese su dieci considerano soddisfacente la redditività conseguita nel 2019, anche grazie al buon andamento della stagione estiva. Per il 2020 vi è però qualche preoccupazione in più, soprattutto tra i gestori di bar e caffè. Ciò emerge dal Barometro dell’economia dell’IRE – Istituto di ricerca economica della Camera di commercio di Bolzano. Tra gennaio e ottobre 2019 le presenze turistiche in Alto Adige sono state quasi 30,8 milioni, ovvero oltre 210.000 in più rispetto allo stesso periodo dell’anno scorso. Particolarmente positiva è stata la stagione estiva, in cui si sono registrati oltre 21,1 milioni di pernottamenti. Ciò ha compensato il leggero calo osservato nei primi mesi dell’anno.

Le valutazioni degli operatori del comparto turistico rispecchiano il miglioramento occorso negli ultimi mesi, con il 91 percento delle imprese che conta di chiudere positivamente l’esercizio 2019. Si conferma, tuttavia, il calo del fatturato conseguito con la clientela italiana. Rispetto allo scorso anno, le imprenditrici e gli imprenditori segnalano altresì un peggioramento della situazione competitiva, anche a causa degli aumenti di prezzo necessari per far fronte ai crescenti costi. Sono inoltre diminuiti gli investimenti, soprattutto per quanto riguarda i fabbricati.

L’occupazione resta in crescita: nei primi dieci mesi del 2019, da gennaio a ottobre, gli occupati dipendenti nel settore turistico altoatesino sono stati mediamente oltre 31.400, ossia il 3,4 percento in più rispetto allo stesso periodo dello scorso anno. Per il 2020 le imprese si attendono una leggera crescita dei fatturati, essenzialmente grazie alla clientela estera. Il volume d’affari realizzato con gli ospiti italiani potrebbe invece diminuire. Per il momento non si prevede una ripresa degli investimenti, mentre l’occupazione dovrebbe rimanere stabile. L’88 percento delle imprese conta comunque di conseguire una redditività soddisfacente. In generale, le valutazioni sulla redditività sono piuttosto buone tra gli albergatori ed i ristoratori, mentre si riscontra maggiore preoccupazione tra i gestori di bar e caffè: un quarto di loro è insoddisfatto della redditività conseguita quest’anno e oltre un terzo è pessimista riguardo al 2020.

Il Presidente della Camera di commercio di Bolzano, Michl Ebner, sottolinea l’importanza dell’organizzazione di eventi per attirare i turisti: “Manifestazioni come i mercatini di Natale riempiono di vita i centri altoatesini e offrono un’ottima vetrina ad artigiani e commercianti locali per far conoscere i propri prodotti alla clientela italiana ed estera. Essi hanno pertanto un grande valore dal punto di vista sia economico, sia promozionale.”



Creative Commons License
Alcuni diritti riservati
petizione treno bolzano milano

2015 - Alto Adige Innovazione - Testata giornalistica iscritta in data 10/11/2015 al numero 4059 del Registro Stampa presso il Tribunale di Bolzano.
Direttore Responsabile: Domenico Lanzilotta. E-mail: redazione@altoadigeinnovazione.it | Privacy e Cookie Policy
Editore: Media Accelerator - Partita IVA 02906890211