Trasporto, le regioni alpine puntano sul treno

Pubblicato il 5 Novembre 2016 in Infrastrutture

Treno Dolomiti  

Trasporti e ferrovie nelle regioni alpine. Se n’è parlato a Lucerna a un incontro politico con gli assessori alla mobilità delle regioni alpine della rete iMONITRAF! provenienti da Francia, Italia, Austra e Svizzera. «Per proteggere la regione alpina, il nostro obiettivo primario deve essere un trasferimento del traffico su rotaia», spiega l’assessore Florian Mussner dopo il vertice. «Sono particolarmente soddisfatto del fatto che, oltre alla regione Auvergne-Rhône-Alpes, al governo centrale svizzero, al Canton Ticino, anche le province dell’Euroregione Tirolo-Alto Adige-Trentino abbiano approvato una risoluzione a sostegno di una politica comune nel settore dei trasporti» aggiunge Mussner.

L’accordo siglato il 2 novembre indica la necessità di un sistema dei trasporti coordinato, efficiente e sostenibile in tutto l’arco alpino. L’obiettivo è arrivare a un sistema di pedaggi armonizzato nei corridoi della rete iMONITRAF! (Fréjus, Monte Bianco, Gottardo, Brennero e Tarvisio). La revisione della direttiva europea sull’imputazione dei costi di infrastruttura (Eurovignetta) è fondamentale per l’attuazione del pedaggio supplementare. L’incontro dei rappresentanti politici delle regioni più colpite dal traffico di transito ha dimostrato la capacità delle regioni coinvolte di coordinare le diverse esigenze e la volontà di avere una sola voce per quanto riguarda la politica europea dei trasporti. P



Creative Commons License
Alcuni diritti riservati
petizione treno bolzano milano

2015 - Alto Adige Innovazione - Testata giornalistica iscritta in data 10/11/2015 al numero 4059 del Registro Stampa presso il Tribunale di Bolzano.
Direttore Responsabile: Domenico Lanzilotta. E-mail: redazione@altoadigeinnovazione.it | Privacy e Cookie Policy
Editore: Media Accelerator - Partita IVA 02906890211