Successo a Berlino per i film altoatesini

Pubblicato il 7 Febbraio 2017 in Culture, Territorio

 

L’interesse per i film targati Alto Adige è grande. Partecipano a festival internazionali e sono candidati a premi prestigiosi: dopo aver conquistato svariati riconoscimenti, König Laurin dell’altoatesino Matthias Lang è in lizza per il Premio della critica tedesca nella categoria miglior film per ragazzi, mentre Amelie rennt del regista Tobias Wiemann sarà proiettato in anteprima nella sezione Generation Kplus della Berlinale. Anche altri film sostenuti da IDM Alto Adige stanno girando il mondo: dopo essere stato in Corea, Die Nacht der 1000 Stunden di Virgil Widrich ha partecipato all’International Film Festival Rotterdam.

Riflettori puntati sui film finanziati dal Fondo provinciale per le produzioni cinematografiche e televisive: König Laurin, l’opera prima del regista altoatesino Matthias Lang è nel terzetto di candidati al premio che nei prossimi giorni a Berlino la critica tedesca assegnerà al miglior film per ragazzi. Sostenuto da IDM Alto Adige e girato in gran parte in location altoatesine come Campo Tures, il film è stato proiettato al Filmfestival Max Ophüls Preis e ha vinto il premio come miglior film per ragazzi alla fiera di Lipsia e al Filmfest di Monaco di Baviera. È uscito vittorioso anche dal “Goldener Spatz”, il premio tedesco per il cinema e la televisione per ragazzi, dove si è aggiudicato la vittoria per il film, il regista e l’attore migliori.

A Berlino questa settimana inizierà anche la Berlinale, dove sarà proiettato un altro film per ragazzi sostenuto da IDM: Amelie rennt, coprodotto dalla casa di produzione altoatesina Helios e girato l’estate scorsa. L’opera del regista Tobias Wiemann con protagonista l’attore altoatesino Samuel Girardi potrà essere vista in anteprima nella sezione per il pubblico più giovane “Generation Kplus”. Anche la Film Commission di IDM sarà a Berlino: all’European Film Market darà delle informazioni sui servizi offerti alle troupe che girano in Alto Adige e sulle possibilità di finanziamento. Organizzerà inoltre un ricevimento, dove produttori e professionisti del settore cinematografico potranno incontrarsi tra loro. Con il sostegno di IDM è stato realizzato anche Maikäfer flieg! di Mirjam Unger, che nei giorni scorsi ha avuto grande risonanza al premio cinematografico austriaco “Österreichischer Filmpreis” aggiudicandosi dei riconoscimenti per i costumi e il suono.

«Vedere diversi film sostenuti dal nostro Fondo selezionati per festival e premi prestigiosi ci fa piacere, perché dimostra il buon lavoro fatto nella selezione dei progetti. Avere dei film di qualità girati sul nostro territorio è molto importante per il cinema altoatesino, perché testimoniano la crescita, l’adeguatezza e il valore dell’industria cinematografica locale», osserva Christiana Wertz, la responsabile della Film Commission di IDM, riferendosi anche a film come Fräulein – una fiaba d’inverno. La sceneggiatrice e regista Caterina Carone aveva iniziato a lavorare a questo film allo Script Lab della Film Commission RACCONTI e, dopo averlo girato interamente in Alto Adige, lo ha portato al Busan International Festival lo scorso autunno.

Allo stesso festival coreano è stato proiettato anche Die Nacht der 1000 Stunden, che si è aggiudicato il premio del pubblico. Il lungometraggio diretto da Virgil Widrich ha aperto la 38° edizione del prestigioso Filmfestival Max Ophüls Preis e ha preso parte al Warsaw International Film Festival di Varsavia. Inoltre è stato proiettato nella sezione internazionale Limelight del festival IFFR di Rotterdam ed è approdato nei cinema olandesi. Tra gli altri film sostenuti vanno ricordati anche I figli della notte, che ha preso parte al Torino Film Festival e i tre lungometraggi proiettati alla 73° Biennale di Venezia, Monte, Caffè e Die Einsiedler. Quest’ultimo film, girato dal regista altoatesino Ronny Trocker, ha preso parte anche all’IFFR e ai festival Filmfest Hamburg e Zurich Film Festival che si sono svolti in autunno.

Creative Commons License
Alcuni diritti riservati
petizione treno bolzano milano

2015 - Alto Adige Innovazione - Testata giornalistica iscritta in data 10/11/2015 al numero 4059 del Registro Stampa presso il Tribunale di Bolzano.
Direttore Responsabile: Domenico Lanzilotta. E-mail: redazione@altoadigeinnovazione.it | Privacy e Cookie Policy
Editore: Media Accelerator - Partita IVA 02906890211