Sasa diventa «in house»: la Provincia entra nel capitale sociale

Pubblicato il 22 Novembre 2017 in Imprese, Territorio

 

La Provincia di Bolzano entra nel capitale sociale di Sasa, la società che gestisce i servizi urbani ed extraurbani di trasporto pubblico a Bolzano, Merano, Laives e Lana. L’operazione viene fatta da palazzo Widman mettendo sul tavolo 500mila euro: la Provincia affianca così i soci pubblici attuali, i Comuni di Bolzano, Merano e Laives. Questo passaggio, preceduto da analoga decisione dei tre Comuni soci, consente di classificare la SASA come società inhouse – azienda a capitale interamente pubblico che si occupa dell’erogazione di servizi pubblici locali – e di poter ricorrere pertanto all’affidamento diretto della concessione in scadenza nel 2018 senza bando di gara europeo. «È quanto prevede la normativa UE e in linea con la possibilità contemplata anche nella legge provinciale sulla mobilità del 2015», sottolinea l’assessore Florian Mussner. Con i 500mila euro della Provincia, il capitale sociale di SASA Spa passa da 2,3 a 2,8 milioni di euro, la quota detenuta dalla Provincia si aggira sul 17% delle azioni.

Creative Commons License
Alcuni diritti riservati
petizione treno bolzano milano

2015 - Alto Adige Innovazione - Testata giornalistica iscritta in data 10/11/2015 al numero 4059 del Registro Stampa presso il Tribunale di Bolzano.
Direttore Responsabile: Domenico Lanzilotta. E-mail: redazione@altoadigeinnovazione.it | Privacy e Cookie Policy
Editore: Media Accelerator - Partita IVA 02906890211