Provincia-Poste, accordo prorogato di un anno

Pubblicato il 3 Marzo 2020 in Imprese

 

Sarà prolungato solamente per un anno l’accordo attualmente in vigore tra Provincia di Bolzano e Poste Italiane. “Dobbiamo verificare se saranno raggiunti gli obiettivi di qualità prefissati” ha affermato il presidente della Provincia Arno Kompatscher al termine della seduta di giunta.

Sono passati quasi tre anni dal 5 aprile 2017, data in cui il Landeshauptmann siglò, assieme all’allora amministratore delegato Francesco Caio, un accordo di cooperazione. In vista della scadenza del contratto, la Giunta provinciale, su proposta del presidente, ha discusso sulla possibilità di prolungare l’intesa con uno stanziamento complessivo di 7,1 milioni. “Poste italiane – ha informato il presidente durante la conferenza stampa al termine della Giunta – avrebbe voluto rinnovare l’intesa pluriennale, ma la Giunta ha per ora deciso di prolungare l’accordo solo per un anno”. “La proposta  – ha aggiunto – prevede un aumento dell’organico per quanto riguarda la distribuzione della posta, ma anche negli uffici postali. La ricerca del personale deve avvenire in loco, e la consegna della posta e dei giornali in tutti i 116 comuni altoatesini deve avvenire dal lunedì al sabato entro le ore 13. Anche la consegna dei pacchi urgenti deve essere garantita sei giorni su sette, mentre la consegna delle spedizioni “Posta 1” dal lunedì al venerdì. A questo scopo Poste italiane si impegna a fare 20 nuove assunzioni negli sportelli e ad aumentare del 10 per cento l’organico dei postini. La direttrice del personale Ester Demetz coordinerà le misure necessarie. Sulla base dell’accordo con le Poste del 2017 doveva essere garantito il mantenimento in servizio di tutti 130 gli uffici postali presenti nel territorio altoatesino, così come l ‘apertura del centro smistamento e distribuzione di Bolzano.

Creative Commons License
Alcuni diritti riservati
petizione treno bolzano milano

2015 - Alto Adige Innovazione - Testata giornalistica iscritta in data 10/11/2015 al numero 4059 del Registro Stampa presso il Tribunale di Bolzano.
Direttore Responsabile: Domenico Lanzilotta. E-mail: redazione@altoadigeinnovazione.it | Privacy e Cookie Policy
Editore: Media Accelerator - Partita IVA 02906890211