Pari Opportunità, la Giunta approva il programma 2022

FacebookTwitterLinkedInWhatsAppEmail

Su proposta dell’assessore provinciale competente e presidente, Arno Kompatscher, durante l’odierna seduta di Giunta provinciale, è stato  approvato il programma di attività della Commissione provinciale per le pari opportunità per l’anno 2022. Il progetto cardine di quest’anno è il Piano d’azione per l’uguaglianza “Æquitas”: “Abbiamo già raccolto l’anno scorso idee in merito ed iniziato con i preparativi organizzativi. Ora inizia il processo di partecipazione a livello provinciale, nell’ambito del quale verrà sviluppato il primo Piano d’azione per l’uguaglianza in Alto Adige. Non è accettabile che nel 2022 esista ancora una disparità di trattamento che non trova alcuna giustificazione razionale”, sottolinea Kompatscher. Già in dicembre la Provincia ha istituito i primi gruppi di lavoro in stretta collaborazione con la Commissione provinciale per le pari opportunità. Insieme alle organizzazioni femminili ed alla società civile si stanno sviluppando misure per l’uguaglianza che confluiranno nel Piano d’azione per l’uguaglianza come strumento di pianificazione strategica per i prossimi anni.

Il rafforzamento della rete e lo scambio sono punti centrali di attività anche per la presidente della Commissione,  Ulrike Oberhammer: “Con la firma della ‘Carta UE sull’uguaglianza tra donne e uomini’, è stata posta una pietra miliare al nostro 30° anniversario. Ora gli obiettivi contenuti nella Carta devono essere attuati con misure concrete, che saranno discusse insieme alle persone impegnate di tutto l’Alto Adige e stabilite nel Piano d’azione per l’uguaglianza”, sottolinea Oberhammer. “Da un lato, il nome ‘Æquitas’ esprime l’obiettivo comune di uguaglianza in modo figurativo, e dall’altro descrive la nostra procedura per sviluppare le misure necessarie. Vogliamo coinvolgere le persone in tutta la provincia e portare nella discussione con la stessa attenzione i diversi punti di vista, le idee e i suggerimenti delle molte parti interessate”, spiega la vicepreside della Commissione provinciale, Donatella Califano.

Il programma 2022 ripropone anche una serie di progetti già collaudati che devono essere attuati nuovamente. Oltre alle iniziative per la Festa della donna dell’8 marzo vi è in particolare l’Equal Pay Day del 22 aprile, che viene organizzato in molti Comuni dell’Alto Adige. Elementi importanti del programma annuale sono l’organizzazione del ciclo di conferenze “Donne informate”, il percorso di formazione  per future amministratrici o le campagne di sensibilizzazione contro la violenza sulle donne, che sono sostenute ogni anno dalle maggiori organizzazioni femminili della provincia.

L’assegnazione di premi per lavori scientifici sulla situazione delle donne nella società o sulle pari opportunità continuerà anche nel 2022. Gli interessati possono presentare le loro candidature all’Ufficio donna fino al 28 febbraio 2022. La Commissione provinciale per le pari opportunità sostiene con contributi finanziari diversi progetti di organizzazioni femminili altoatesine. In collaborazione con “Eurac Research” quest’anno uscirà una pubblicazione congiunta: uno studio scientifico analizza la questione del perché le donne sono ancora oggi sottorappresentate nella politica comunale e fornisce linee guida concrete per l’azione delle donne impegnate politicamente. In totale sono stati messi a disposizione per il programma di attività della Commissione per le pari opportunità 269.500 euro.

Ti potrebbe interessare