NOI Techpark, San Virtuale si allarga: in arrivo l'Elki per genitori e bambini

FacebookTwitterLinkedInWhatsAppEmail

San Virtuale, il primo paese online dell’Alto Adige, si allarga ancora di più. Ai servizi già esistenti come il Gasthaus, la palestra e il negozio, si aggiunge ora un Elki, il centro genitori-bambini pronto ad andare incontro alle esigenze delle famiglie. In tutto il territorio sono più di 30 i Comuni in cui un Elki, o filiale, è presente, e ora se ne aggiunge uno anche in rete.

Le attività dell’Elki a S. Virtuale propongono per iniziare momenti di condivisione tra genitori e bimbi, un incontro aperto per gli adulti e diverse piccole iniziative come per esempio spettacoli di burattini o un cinema dei libri con le figure per i bambini. Mercoledì verrà presentata la struttura durante un’inaugurazione virtuale.

«Da quando, come NOI Techpark, oltre tre settimane fa abbiamo avviato il progetto S. Virtuale, il paese è cresciuto molto. Si tratta di mettere in rete la popolazione in questo periodo di chiusura forzata e di mostrare il potenziale delle tecnologie digitali. Alcuni punti d’incontro erano già pianificati dall’inizio. Altri, come l’Elki, sono nati spontaneamente – grazie alla collaborazione con associazioni e istituzioni che ci hanno chiesto di integrare le loro attività nel paese virtuale» spiega Birgit Mayr, responsabile del progetto a NOI.

Questa è una risposta alla sfida che molte famiglie stanno affrontando in questo periodo di distanza fisica. «È però anche un esperimento che si rivolge al futuro: abbiamo la sicurezza che il mondo digitale celi delle possibilità che vogliamo sfruttare, non vogliamo temere le sfide e siamo disponibili a confrontarci con i rischi anche in modo critico» afferma Sandra Moszner, presidentessa della Rete Centri Genitori Bimbi Alto Adige.

Ti potrebbe interessare