Parco tecnologico Noi, definito lo schema degli affitti

FacebookTwitterLinkedInWhatsAppEmail

Prende sempre più corpo, passo dopo passo, il Parco tecnologico NOI di Bolzano Sud, che sarà pronto nell’autunno dell’autunno del 2017 e aprirà i battenti a inizio 2018. Già nelle prossime settimane la BLS (Business Location Südtirol) chiuderà i primi contratti di accoglimento con i futuri utilizzatori della struttura, e oggi (23 agosto) la Giunta provinciale ha dato il via libera al modello di gestione degli spazi in affitto. I canoni sono stati stabiliti dalla stessa BLS in collaborazione con l’Ufficio amministrazione del patrimonio, e vanno dagli 8 ai 10 euro mensili al metro quadrato, a seconda dell’allestimento degli uffici. “L’interesse per il Parco tecnologico è davvero grande – ha sottolineato il presidente Arno Kompatscher – con gli introiti degli affitti la Provincia riuscirà a coprire tramite la BLS i costi di gestione e a iniziare il rientro dell’investimento sostenuto”.

All’interno dell’edificio centrale del Parco tecnologico troveranno inizialmente posto i laboratori di ricerca di Libera Università di Bolzano, EURAC e Laimburg, oltre a IDM, Fraunhofer Italia e Agenzia CasaClima. Successivamente, un anno più tardi, sarà il turno delle prime aziende private come Senfter e Maccaferri, che si insedieranno nei primi moduli di espansione del NOI dove troveranno posto anche l’Istituto per la medicina d’emergenza in montagna e l’Ufficio apprendistato e maestro artigiano. I contratti di accoglimento con i privati avranno durata triennale e saranno rinnovabili. Previsto anche un periodo di prova di un anno, con la possibilità di recedere con un preavviso di tre mesi nel caso in cui un’azienda non rispetti gli accordi relativi alle attività da svolgere all’interno del Parco tecnologico NOI. Per ulteriori informazioni e dettagli è a disposizione la pagina web della Business Location Südtirol all’indirizzo http://www.bls.info/.

Ti potrebbe interessare