Menu

«Metrobus, rischio paralisi. Aree di sosta per le aziende»

Pubblicato il 6 Agosto 2018 in Imprese

assistenti viabilità  

«Prendiamo atto con preoccupazione che artigiani e commercianti, le cui attività sono in via Druso o nelle vie attigue, temono la paralisi a causa degli attuali cantieri del Metrobus e dell’intera opera, una volta ultimata, per l’impossibilità di effettuare soste brevi dei veicoli per il carico/scarico delle merci o per l’attività di riparazione. Chiediamo al Comune di tenere in considerazione queste osservazioni e di prevedere sin da adesso delle apposite aree di sosta per l’attività delle imprese e la consegna delle merci». Lo afferma Claudio Corrarati, presidente della Cna-Shv Unione artigiani, intervenendo nel dibattito su traffico, cantieri e grandi opere per la mobilità.

«Sosta breve per le aziende»

«Riteniamo – prosegue Corrarati – che via Druso e il Metrobus siano un asse viario ed un’infrastruttura necessari per contenere l’arrivo di pendolari in città, ed è positivo che il Comune porti avanti le sue scelte infrastrutturali rinviate troppo a lungo. Allo steso tempo, però, c’è la necessità non soltanto di far passare i veicoli del bolzanini, siano essi imprenditori o clienti, ma anche di farli fermare per il ritiro e la consegna delle merci, oppure per raggiungere le attività artigianali, ad esempio gli autoriparatori. Riteniamo opportuno che già in questa fase di cantiere vengano studiate apposite aree di sosta breve riservate alle imprese di artigiani e commercianti, inserendo nella progettazione complessiva del Metrobus aree di sosta definitive che salvaguardino lo svolgimento dell’attività delle aziende». «Un metodo – conclude Corrarati – che è necessario seguire per tutte le grandi opere viarie e infrastrutturali in programma a Bolzano, in modo da non penalizzare le imprese che si affacciano sulle vie interessate dai lavori».

 

Creative Commons License
Alcuni diritti riservati
petizione treno bolzano milano

Facebook

2015 - Alto Adige Innovazione - Testata giornalistica iscritta in data 10/11/2015 al numero 4059 del Registro Stampa presso il Tribunale di Bolzano.
Direttore Responsabile: Domenico Lanzilotta. E-mail: redazione@altoadigeinnovazione.it | Privacy e Cookie Policy
Editore: Media Accelerator - Partita IVA 02906890211