Mercato del lavoro: a giugno persi 16mila posti, quasi tutti nel turismo

Photo by runnyrem on Unsplash
FacebookTwitterLinkedInWhatsAppEmail

Per il mercato del lavoro la ripresa non si vede: il bollettino dell’ufficio provinciale relativo al mese di giugno segna un calo del mercato del lavoro nella nostra provincia del 7,5% rispetto all’anno precedente. Gli occupati con contratto dipendente nella nostra provincia sono 201.334 con un calo di -16.354  unità rispetto allo stesso mese dell’anno precedente. La maggior parte del crollo, che colpisce più le donne che gli uomini, è dovuta al tracollo del settore alberghiero e turistico dove si registra la perdita di oltre 14mila unità per un crollo del 44%. In calo del 47% anche le offerte di lavoro, appena 1.200. Un rapporto drammatico che si può scaricare direttamente dall’Ufficio provinciale del lavoro.

Intanto, per tentare di agevolare la ricerca di un posto (quei famosi 1.200 posti in cerca di un dipendente), la Ripartizione Lavoro della Provincia ha ulteriormente sviluppato a borsa lavoro digitale eJobLavoro, che ora vuole promuovere meglio anche grazie alla sua nuova veste grafica. «Da poco eJobLavoro è anche su Facebook e Instagram», riferisce Klaudia Palfrader, coordinatrice del Centro per l’Impiego di Bressanone, che è anche responsabile dell’helpdesk dell’eJobLavoro per tutto l’Alto Adige.  Attualmente sono disponibili più di 1.000 offerte di lavoro al giorno. Sono presenti soprattutto posti di lavoro nel settore ricettivo, ma anche posti per persone altamente qualificate come personale amministrativo superiore, amministratori delegati, ingegneri di produzione e logistica e informatici.

 

Ti potrebbe interessare