Menu

McDonald’s, le mele parlano altoatesino

Pubblicato il 2 novembre 2015 in Turismo

ThomasSparer01  

Un tocco di AltoAdige in ogni McDonald’s italiano. Chissà come la prenderanno i puristi del cibo, ma intanto un bel riconoscimento per la terra altoatesina è stato conquistato da uno dei giovani agricoltori,  selezionati da colosso del food nell’ambito del progetto Fattore Futuro, nello specifico con riferimento alla filiera della frutta. Il fortunato è Thomas Sparer, 32 anni di Appiano: sarà lui a fornire a McDonald’s le mele che – grazie a un accordo con l’azienda Vog Products di Bolzano – verranno distribuite dalla multinazionale nei suoi quasi 520 ristoranti nel nostro Paese. In fondo non poteva mancare un riconoscimento al buon cibo dell’Alto Adige, sotto forma, in questo caso, di un prodotto molto tipico della zona.

Il progetto Fattore Futuro, nato con l’obiettivo di accompagnare e aiutare i giovani agricoltori nello sviluppo delle proprie aziende, ha ricevuto il Patrocinio del Ministero delle Politiche Agricole Alimentari e Forestali, ricorda McDonald’s in una nota. I 20 imprenditori selezionati per entrare a far parte dei fornitori italiani di McDonald’s sono stati scelti tra oltre 130 candidati con meno di 40 anni e con un progetto di innovazione e sostenibilità per la propria azienda. Sette le filiere coinvolte: carne bovina, carne avicola, pane, insalata, patata, frutta, latte.

Creative Commons License
Alcuni diritti riservati
petizione treno bolzano milano

Facebook

2015 - Alto Adige Innovazione - Testata giornalistica iscritta in data 10/11/2015 al numero 4059 del Registro Stampa presso il Tribunale di Bolzano.
Direttore Responsabile: Domenico Lanzilotta. E-mail: redazione@altoadigeinnovazione.it | Privacy e Cookie Policy
Editore: Media Accelerator - Partita IVA 02906890211