Menu

Logistica, la Brigl acquisisce la Martin Covi

Pubblicato il 11 dicembre 2018 in Territorio

Brigl - La sede a Bolzano  

L’azienda di logistica e spedizioni Brigl, con sede a Bolzano, rafforza la sua presenza sul mercato altoatesino con l’acquisizione della Martin Covi, azienda di Varna nei pressi di Bressanone. L’acquisizione di Covi permetterà a Brigl di avere la sua prima filiale in Valle Isarco. Il nuovo partner è un esperto e stimato spedizioniere doganale che vanta un team altamente specializzato in questo ambito.

«Piccola ma preziosa»: non poteva essere descritta in modo più appropriato l’azienda di spedizioni internazionali di Martin Covi che, assieme al suo team, da trent’anni si occupa di sdoganamento delle merci per l’importazione e l’esportazione da e verso Paesi terzi. Tra i principali clienti dello spedizioniere di Varna si contano soprattutto imprese provenienti dalla Valle Isarco e dalla Val Pusteria che ne apprezzano in particolar modo l’affidabilità e la professionalità. Tuttavia, spiega la Presidente del Consiglio di Amministrazione di Brigl Evi Mitterhofer: «all’interno di Covi non c’è la possibilità di portare avanti l’azienda nel lungo termine, quindi siamo subentrati noi». «Questa partnership si traduce in una situazione di vantaggio per entrambe le parti: da un lato possiamo assicurare i posti di lavoro di Covi S.a.s. garantendo al tempo stesso un servizio di altissima qualità, dall’altro per la prima volta Brigl sarà presente con una filiale anche in Valle Isarco», continua Mitterhofer. L’impresa Covi S.a.s. sarà ufficialmente annessa a Brigl S.p.A. a partire dal 1° gennaio 2019.

Dieci anni di certificazione

Pochi giorni fa, durante un evento sul tema delle operazioni doganali presso la sede territoriale dell’Agenzia delle Dogane di Passo Resia, Brigl è stata premiata per i suoi 10 anni di certificazione AEO. «Quello che sembra essere solo un semplice certificato, in realtà porta con sé numerose agevolazioni per i nostri clienti: tutte le semplificazioni doganali e la conseguente riduzione dei costi», sottolinea l’amministratore delegato di Brigl Andreas Goggi. «Un’azienda certificata AEO è considerata particolarmente affidabile e attendibile e può quindi beneficiare di particolari vantaggi nell’ambito delle operazioni doganali». Nel 2008 Brigl è stato il primo spedizioniere altoatesino ad essere incluso nell’elenco degli “Operatori economici autorizzati”

Creative Commons License
Alcuni diritti riservati
petizione treno bolzano milano

Facebook

2015 - Alto Adige Innovazione - Testata giornalistica iscritta in data 10/11/2015 al numero 4059 del Registro Stampa presso il Tribunale di Bolzano.
Direttore Responsabile: Domenico Lanzilotta. E-mail: redazione@altoadigeinnovazione.it | Privacy e Cookie Policy
Editore: Media Accelerator - Partita IVA 02906890211