Lavoro, segnali di ripresa ad aprile: quasi 3000 occupati in più

FacebookTwitterLinkedInWhatsAppEmail

Arrivano i primi segnali di miglioramento da parte del mercato del lavoro altoatesino. Come comunicato dalla Uil-Sgk, nel mese di aprile si registra un aumento di occupati pari all’1,5% rispetto allo stesso mese del 2020. Gli occupati sono 195.312 (+ 2.917) di cui + 1.909 uomini (+ 1,9%) e + 1.062 donne (+ 1,2%). L’unico settore che mette ancora in rilievo il segno meno è quello alberghiero che perde il 3,7% con -490 occupati. I disoccupati sono 28.887, con un aumento, negli ultimi 12 mesi, di 254 unità pari allo 0,9%. I dati sono stati resi noti dal sindacato

“Siamo convinti che accanto ad aumento dei cittadini vaccinati, la nostra vera sicurezza, con la ripresa graduale delle attività dei musei, delle attività culturali, di ristorazione, bar e commercio non alimentare, il turismo con il mese di giugno riprenderà bene, con l’arrivo di turisti sia dall’Italia che dall’estero, rispettando le norme di prevenzione, potrà riprendere in sicurezza e riportare gradualmente la vita alla normalità ed avremo quindi una quasi completa ripresa del mercato del lavoro. E’ importante in questa fase per i lavoratori  che continui il supporto della cassa integrazione ordinaria ed in deroga, della Naspi e dei vari bonus, e per gli imprenditori i vari ristori”, spiega Toni Serafini, segretario Uil.

Ti potrebbe interessare