Infrastrutture, a Bolzano patto ingegneri-architetti

Pubblicato il 7 Febbraio 2020 in Territorio

 

Come possono costruzioni, strade e ponti fondersi in maniera armonica nella natura e nel paesaggio urbano? Per rispondere a questa domanda ingegneri e architetti della provincia di Bolzano si incontreranno al NOI Techpark nell’ambito del seminario “Paesaggio e infrastrutture”  organizzato dalla Ripartizione Infrastrutture e Mobilità con il coinvolgimento degli ordini professionali di queste due categorie di pianificatori infrastrutturali. Al seminario parteciperà anche l’assessore provinciale Daniel Alfreider. «Come ingegnere civile, per me sono fondamentali funzionalità e sicurezza delle opere, soprattutto delle infrastrutture pubbliche. Nella mia funzione politica è però altresì importante garantire che il paesaggio venga preservato e che anzi la costruzione di nuove infrastrutture diventi un’occasione di riqualificazione. Creare un ponte fra questi due approcci significa fare in modo che la Provincia di Bolzano diventi un modello a livello nazionale e internazionale».

Il seminario cui prenderanno parte i presidenti delle due categorie professionali – Johann Vonmetz per gli architetti e Giorgio Rossi per gli ingegneri – vuole porre le basi per un approccio che unisca i valori di entrambi gli orientamenti. “Dobbiamo sviluppare ancora di più il profilo professionale e creativo degli ingegneri e liberarci dalle catene della pura funzionalità considerano anche l’inserimento nel paesaggio delle infrastrutture che realizziamo” spiega Valentino Pagani, direttore della Ripartizione Infrastrutture della Provincia Autonoma di Bolzano. Proprio nel settore delle infrastrutture, strade, gallerie e ponti, dove la competenza professionale – vista la complessitá delle opere – è fondamentalmente dei soli ingegneri “abbiamo il dovere di evolvere e dare più spazio all’estetica e rispetto dell’ambiente a beneficio del nostro paesaggio” sottolinea Rossi.

Il seminario “Paesaggio e infrastrutture” è programmato per giovedì 13 febbraio dalle 9 alle 17 al NOI Techpark,via Volta 13/A, Bolzano e vedrà la partecipazione di Monika Glemser del Ministero dei Trasporti del Baden-Württemberg, Frank Weber, Direttore Sviluppo Territoriale e Paesaggio della Provincia di Bolzano, il professor Mario Paolo Petrangeli e la professoressa Lucina Caravaggi dell’Università La Sapienza di Roma.



Creative Commons License
Alcuni diritti riservati
petizione treno bolzano milano

2015 - Alto Adige Innovazione - Testata giornalistica iscritta in data 10/11/2015 al numero 4059 del Registro Stampa presso il Tribunale di Bolzano.
Direttore Responsabile: Domenico Lanzilotta. E-mail: redazione@altoadigeinnovazione.it | Privacy e Cookie Policy
Editore: Media Accelerator - Partita IVA 02906890211