Indennità ai politici al centro della Convenzione a Silandro

Pubblicato il 20 Febbraio 2016 in Culture, Territorio

 

Un acceso dibattito sulle indennità ai politici per capire se la loro riduzione sia giusta o non rischi di demotivare chi è chiamato a occuparsi della cosa pubblica. A Silandro è stato questo uno dei temi al centro della Convenzione per la riscrittura dello statuto cui hanno partecipato un centinaio di cittadino. Tra i temi poi il reddito altoatesino e le forme di partecipazione democratica.

Si è parlato poi molto di assistenza sanitaria e istruzione: oltre al tema ricorrente del mantenimento della scuola tedesca, i partecipanti hanno trattato aspetti organizzativi inerenti la scuola dell’obbligo e la scuola superiore, discutendo fra l’altro dei pro e dei contro della settimana corta, dell’utilizzo del dialetto e della lingua standard nelle varie situazioni scolastiche e dell’importanza dei compiti a casa.

Nel corso della giornata sono stati affrontati altri argomenti quali migrazione e inclusione, ambiente e sostenibilità, autonomia finanziaria, competenza legislativa primaria, volontariato e associazionismo.

Come nei precedenti Open space, anche a Silandro chi lo desiderava ha potuto avvalersi dell’assistenza linguistica di quattro interpreti. I verbali di tutte le discussioni saranno pubblicati giovedì 25 febbraio sul sito www.convenzione.bz.it. I momenti più significativi della giornata si possono trovare anche su Twitter @konvent_bz e sulla pagina Facebook della Convenzione sull’Autonomia (www.facebook.com/Autonomiekonvent).

Creative Commons License
Alcuni diritti riservati
petizione treno bolzano milano

2015 - Alto Adige Innovazione - Testata giornalistica iscritta in data 10/11/2015 al numero 4059 del Registro Stampa presso il Tribunale di Bolzano.
Direttore Responsabile: Domenico Lanzilotta. E-mail: redazione@altoadigeinnovazione.it | Privacy e Cookie Policy
Editore: Media Accelerator - Partita IVA 02906890211