Gli immobili provinciali si rifanno il look: 14,3 milioni di euro per la manutenzione

FacebookTwitterLinkedInWhatsAppEmail

“Eseguire le necessarie manutenzioni sugli immobili pubblici è di assoluta importanza per garantirne l’utilizzo in sicurezza da parte degli utenti e salvaguardarne il valore patrimoniale”, afferma l’assessore provinciale all’edilizia pubblica e patrimonio Massimo Bessone. La Giunta provinciale, su sua proposta ha approvato il programma degli interventi di manutenzione ordinaria e straordinaria dei beni immobili di proprietà della Provincia, o presi in affitto, da effettuare nel corso del 2021. Ogni anno la Ripartizione patrimonio assegna per gli interventi di manutenzione immobiliare incarichi a circa 1.800 imprese locali. “Alle aziende artigiane locali, che si distinguono per le prestazioni di elevata qualità, garantiamo ogni anno lavoro, una certezza rilevante in questo momento particolare dovuto al perdurare dell’emergenza epidemiologica”, afferma l’assessore Bessone. Attualmente il numero degli immobili la cui manutenzione ordinaria e straordinaria competono all’Ufficio manutenzione è di 598 unità: non solo immobili, ma anche singoli appartamenti o locali. Vi sono soprattutto scuole e studentati, ma anche immobili nei quali si trovano uffici amministrativi dell’ente pubblico, strutture museali senza dimenticare i rifugi alpini.

Nel corso dell’anno 2019 sono stati eseguiti in totale 2.884 interventi, dei quali oltre la metà con personale proprio in amministrazione diretta. Sono stati 37 gli interventi per importi superiori ai 40.000 euro. “Per il 2021 puntiamo la nostra attenzione prevalentemente sugli edifici scolastici e della pubblica amministrazione per renderli sicuri e funzionali “, sottolinea l’assessore Massimo Bessone. “La sicurezza, l’adeguamento alle nuove normative antincendio e l’efficienza energetica sono alcuni dei criteri più importanti sui quali baseremo i nostri interventi, fa presente Daniel Bedin, direttore della Ripartizione patrimonio.

 

Iscriviti al canale Telegram!  👉🏻  https://t.me/altoadigeinnovazione

Seguici su Facebook 👉🏻  https://www.facebook.com/altoadigeinnovazione

Seguici su Linkedin 👉🏻  https://www.linkedin.com/company/alto-adige-innovazione/ 

 

Manutenzione di edifici dell’amministrazione

Vari interventi nel 2021 interesseranno l’adeguamento dei palazzi provinciali. A Palazzo Widmann sono previsti lavori di adattamento al 1° piano per gli uffici dell’Avvocatura, inoltre saranno sottoposti a ristrutturazione gli uffici del Dipartimento del Presidente al 2° piano, e sarà eseguita la sostituzione delle finestre del tetto e la sua isolazione. Presso il Palazzo 2 sarà ammodernato il sistema BMS per la climatizzazione dell’immobile. Saranno, inoltre, ristrutturati il quarto e quinto piano del Palazzo 3, dove sarà anche rinnovata la centrale di climatizzazione. È previsto il rinnovo dell’impianto antincendio del Palazzo Plaza di via del Ronco e la protezione dell’edificio dalle infiltrazioni d’acqua al Palazzo Rothenbuch. Saranno, inoltre, realizzati 3 uffici per i laboratori provinciali dell’Agenzia per l’ambiente e la tutela del clima.

Scuole: sistemazioni e adeguamenti

Per quanto riguarda gli istituti scolastici a Bolzano, alle Scuole professionali professioni sociali H. Arendt è prevista la realizzazione di un giardino d’inverno (Wintergarten) e la sostituzione delle attrezzature telematiche, nonché il risanamento delle crepe. Al Liceo Torricelli sarà eseguita la ristrutturazione dell’entrata e dell’accesso alla segreteria, mentre al TFO Max Valier sarà eseguito il risanamento della facciata vetrata e all’ITCAT Delai il risanamento acustico in 15 aule. All’IPSEAT Claudia de Medici sarà sostituita la copertura in vetro. Inoltre, sarà installato un impianto di videosorveglianza presso la Zona sportiva del Talvera. A Merano, è previsto il rinnovo della centrale antincendio presso la scuola professionale L. Zuegg e presso l’Istituto FOS “Marie Curie” dove si provvederà anche alla sostituzione del pavimento in gomma del campo sportivo esterno. Alla palazzina della scuola professionale alberghiera Ritz si provvederà al risanamento del campo sportivo, e si interverrà sulle infiltrazioni d’acqua.

Presso l’immobile degli ex Telefoni di Stato saranno eseguiti interventi di rimozione dell’amianto. Sarà adeguato alle norme antincendio l’edificio del Tribunale regionale di giustizia amministrazione presso la Residenza Gerstburg e saranno eseguiti interventi urgenti presso il Tribunale di Bolzano. Sarà rinnovata la centrale termica presso il Museo archeologico Bolzano ed eseguiti interventi di adeguamento del Centro accoglienza profughi presso l’areale della stazione ferroviaria di Merano.

Per il futuro appalto innovativo

Entro i primi mesi del 2021 sarà pubblicato l’appalto sino al 2027 del servizio di manutenzione di circa 300 edifici provinciali per un importo di stimato di 40,5 milioni di euro. Si tratta di 293 immobili, con una cubatura complessiva di oltre 4,6 milioni di metri cubi, suddivisi in 95 edifici direzionali, 98 edifici scolastici, 76 strutture per il Servizio strade e 24 edifici con altra destinazione. Le opere di manutenzione ordinaria e straordinaria saranno affidate mediante appalto unico ad evidenza pubblica, suddiviso in 5 lotti territoriali (Bolzano, val Venosta-Burgraviato, val d’Isarco, val Pusteria, Bassa Atesina) e secondo raggruppamenti delle varie categorie di lavoro. “Si tratta di un appalto innovativo – conclude l’assessore Massimo Bessone – che consente alla Provincia di risparmiare il 70% degli oneri connessi ai compiti amministrativi per seguire i singoli lavori, e una grande opportunità di commesse per l’artigianato locale”.

Ti potrebbe interessare