Galleria circonvallazione di Naturno: conclusi i lavori di risanamento

FacebookTwitterLinkedInWhatsAppEmail

Un nuovo sistema di collegamento degli idranti, nuove lampade a led e altri piccoli interventi per migliorare la sicurezza dei transiti: questi i recenti interventi di risanamento effettuati alla galleria della circonvallazione di Naturno e conclusi nella prima settimana di marzo. “Una rete stradale moderna e sicura ha un ruolo prioritario, nella politica di mobilità della Giunta”, spiega l’assessore alla Mobilità Daniel Alfreider: “Piccoli e medi interventi sono di grande importanza per garantire la sicurezza sulle strade: per questo vengono effettuati con regolarità”. “Come Servizio strade provinciale”, precisa il direttore di Ripartizione reggente Philipp Sicher, “facciamo attenzione non solo alla buona manutenzione delle arterie, ma anche a garantire i più alti standard di sicurezza per gallerie e ponti”.

I lavori di risanamento della galleria sono stati conclusi già prima dell’introduzione, in Alto Adige, delle misure di contenimento del contagio da coronavirus. Sulla base della nuova ordinanza del presidente della Provincia Arno Kompatscher, nell’ambito dello stato di emergenza sanitaria possono essere portati avanti ora solo quei lavori che risultano urgenti. Attualmente, i cantonieri effettuano i controlli mattutini dei tracciati e sono reperibili in casi di emergenza (frane, neve ecc.): in tal modo, la raggiungibilità dei luoghi può essere garantita tramite forze aggiuntive.

Due sono stati gli interventi di rilievo nell’ambito dei lavori di risanamento della galleria di Naturno. In primo luogo, è stata sostituita la rete di collegamento degli idranti, già più volte riparata. In secondo luogo, è stato sostituito anche il sistema di illuminazione, utilizzando solo luci a led che non solo garantiscono risparmio energetico, ma permettono anche una migliore illuminazione di ingresso e uscita del tunnel. Inoltre, le indicazioni nelle nicchie SOS sono state adattate alle disposizioni relative al numero unico d’emergenza 112.

Per garantire la sicurezza durante l’esecuzione delle opere, la galleria, lunga 2,4 km e aperta dal 2003, è rimasta chiusa al traffico dal 17 febbraio al 6 marzo scorsi. I lavori, per una spesa complessiva di 430.000 €, sono stati eseguiti dalla Ripartizione Servizio strade.

Ti potrebbe interessare