eTestDays: ecco cosa pensano le aziende delle auto elettriche

FacebookTwitterLinkedInWhatsAppEmail

Oltre sessanta aziende al lavoro in tutto l’Alto Adige con l’auto elettrica. Positivo il bilancio degli  eTestDays, il programma di promozione della mobilità sostenibile che dal 18 luglio al 3 agosto ha offerto la possibilità a 61 aziende locali (a fronte di ben 670 richieste di partecipazione) di provare gratuitamente per 4 giorni un’auto elettrica. In totale grazie agli eTestDays promossi dalla Provincia, sulle strade dell’Alto Adige, sono circolati 24 veicoli a energia pulita fra auto elettriche, ibride plug-in e alimentate a idrogeno. Pagelle positive, da parte dei partecipanti, per quanto riguarda comfort di guida, durata della ricarica e capillarità della presenza delle stazioni di ricarica. Unico neo, il tempo necessario a completare le operazioni di ricarica della batteria. Alcune delle aziende che hanno partecipato agli eTestDays, le quali nei 4 giorni di prova hanno anche ricevuto una carta gratuita da Alperia per rifornirsi presso le oltre 70 stazioni dislocale sul territorio provinciale, starebbero valutando la possibilità di acquistare un veicolo elettrico.

LA MAPPA DELLE NUOVE COLONNINE ELETTRICHE

Soddisfatti per i buoni risultati dell’iniziativa il presidente Arno Kompatscher, l’assessore alla mobilità Florian Mussner e l’assessore all’ambiente ed energia, Richard Theiner. «Le aziende e le organizzazioni che hanno partecipato ai test – spiega Kompatscher – possono trasformarsi in importanti ambasciatori di questa nuova forma di mobilità, aiutando a sensibilizzare le persone verso i veicoli elettrici». La Provincia, dal suo punto di vista, si muove con i previsti sostegni finanziari nei confronti di chi decide di acquistare veicoli o stazioni di ricarica. «Si tratta di un tassello importante – prosegue il presidente Arno Kompatscher – della nostra politica per una mobilità sostenibile nell’arco alpino in grado di garantire un ambiente più pulito e una migliore qualità di vita degli altoatesini».

LA MAPPA DELLE NUOVE COLONNINE ELETTRICHE

In collaborazione con alcuni concessionari, la Provincia offre agevolazioni fino a 4.000 euro per l’acquisto di un’auto elettrica e fino a 2.000 euro per l’acquisto di una ibrida plug-in. Le aziende che acquistano un motorino o una bicicletta elettrica per il trasporto di merci possono ottenere un contributo fino al 30% del prezzo d’acquisto, per un importo massimo rispettivamente di 1.000 e 1.500 euro. La Provincia sostiene anche l’installazione di stazioni di ricarica fino al 70% della spesa sostenuta per un importo massimo di 1.000 euro.

Ti potrebbe interessare