Edilizia abitativa, discusse le prime proposte del progetto compartecipato

Pubblicato il 21 Giugno 2019 in Infrastrutture

edilizia cantiere  

Seconda fase nel processo partecipativo per l’elaborazione della nuova legge sull’edilizia abitativa agevolata. Ieri, 20 giugno, durante un confronto con i vari gruppi d’interesse, dai sindacati alle cooperative, dalle associazioni giovani a quelle di categoria, l’assessora provinciale competente Waltraud Deeg assieme a rappresentanti della ripartizione di riferimento e al suo direttore Stefan Walder hanno discusso le proposte e i feedback pervenuti.

“Il nostro obiettivo è elaborare un disegno di legge che tenga conto nel migliore dei modi delle esigenze dei cittadini” afferma l’assessora Deeg sottolineando che “soluzioni abitative a prezzi accessibili costituiscono uno dei bisogni primari che la mano pubblica intende supportare fortemente”.

Agli inizi di maggio in occasione di un analogo confronto l’assessora all’edilizia abitativa aveva sollecitato i gruppi d’interesse a far presenti esigenze e aspettative. I funzionari della ripartizione edilizia abitativa hanno provveduto ad inserire tali proposte nei vari capitoli della bozza di legge. “Si tratta di proposte molto varie, concrete e dettagliate”, riferisce il direttore della ripartizione Stefan Walder. L’obiettivo comune è quello di elaborare una normativa che comporti semplificazioni per i cittadini e che risponda maggiormente alle nuove esisgenze”, fa presente l’assessora Deeg.

Creative Commons License
Alcuni diritti riservati
petizione treno bolzano milano

2015 - Alto Adige Innovazione - Testata giornalistica iscritta in data 10/11/2015 al numero 4059 del Registro Stampa presso il Tribunale di Bolzano.
Direttore Responsabile: Domenico Lanzilotta. E-mail: redazione@altoadigeinnovazione.it | Privacy e Cookie Policy
Editore: Media Accelerator - Partita IVA 02906890211