Menu

Crowdfunding, 145mila euro in due anni (e interessa anche i Krampus)

Pubblicato il 10 Dicembre 2018 in Agenda

 

L’innovazione in salsa altoatesina funziona anche nella giornata tipicamente dedicata ai Krampus. La creatività della nostra provincia è infatti emersa anche nella serata informativa Crowd&Krampus promossa da lvh.apa. Per l’occasione l’attenzione è stata focalizzata sulle aziende che si sono affidate al Crowdfunding e sulle persone che hanno intenzione in futuro di portare delle idee creative sul mercato.

Ormai da oltre due anni lvh.apa Confartigianato Imprese mette a disposizione una stanza nella quale le aziende altoatesine possono mostrare le proprie idee creative e raccogliere contributi per mettere in pratica i propri progetti. L’aspetto innovativo? Il denaro arriva dalla popolazione e non dalle banche. Lampade uniche fatte di foglie o marmo, guinzagli intelligenti per animali, progetti di film innovativi o gustosi prodotti agricoli: sono state 12 le ditte che hanno concluso positivamente una campagna di Crowdfunding, raccogliendo complessivamente oltre 145.000 Euro. Nel corso della serata informativa Crowd&Krampus le realtà protagoniste hanno raccontato la propria esperienza, spiegando l’iter seguito e ricordando tutti gli aspetti a cui prestare attenzione quando ci si presenta online alla popolazione. «È sorprendente come il Crowdfunding possa garantire slancio ad un progetto innovativo – ha affermato il presidente circondariale lvh.apa di Bolzano Città Hannes Mussak, a sua volta presente alla manifestazione -. Siamo davvero felici per il successo registrato da questo strumento negli ultimi due anni».

Il racconto dei protagonisti

Georg Oberrauch è stato il primo Giovane Artigiano ad aver avviato una campagna di Crowdfunding ed ancora oggi sta vivendo del suo successo, visto che gli accessi al suo shop online sono cresciuti esponenzialmente da allora. Anche il Maestro Scalpellino Tobias Nussbaumer ha sfruttato la campagna per valutare l’interesse del mercato per le sue lampade in marmo. Entrambe le iniziative si sono rivelate un successo ed ora anche la regista d’opera Franziska Guggenbichler Beck sta dando il massimo per portare a termine con successo la propria campagna. Il suo obiettivo è quello di raccogliere 5.000 Euro per realizzare la sua opera, pronta ad andare in scena il 9 febbraio 2019 al Teatro Stabile di Bolzano. Tutti gli altoatesini sono naturalmente invitati a sostenere il progetto. In cambio i benefattori riceveranno svariati pacchetti come biglietti per la prima assoluta, la possibilità di prendere parte ad un workshop a teatro o un concerto privato ed esclusivo a quasi 3.000 metri di altitudine. Tutti gli interessati possono reperire le informazioni del caso sul Crowdfunding e sui diversi progetti sul sito www.crowdfunding-suedtirol.it. La manifestazione è stata organizzata nell’ambito del progetto FESR CRAUT4SME.

Creative Commons License
Alcuni diritti riservati
petizione treno bolzano milano

Facebook

2015 - Alto Adige Innovazione - Testata giornalistica iscritta in data 10/11/2015 al numero 4059 del Registro Stampa presso il Tribunale di Bolzano.
Direttore Responsabile: Domenico Lanzilotta. E-mail: redazione@altoadigeinnovazione.it | Privacy e Cookie Policy
Editore: Media Accelerator - Partita IVA 02906890211