Menu

Così l’innovazione cresce fra i banchi di scuola

Pubblicato il 28 Maggio 2019 in Innovazione

 

Un carrello multiuso, un sito di intermediazione per la formazione e un tagliere multifunzionale in legno. Ecco le idee innovative che si sono aggiudicate la vittoria della settima edizione di “Camp 4 Company”, il percorso d’innovazione, creatività e imprenditorialità rivolto agli studenti del triennio finale degli istituti superiori e professionali dell’Alto Adige, interamente promosso e organizzato da NOI Techpark.

Tutor esperti hanno affiancato 300 studenti durante l’anno scolastico, di 16 scuole, divisi in 35 team, spiegando loro quali sono gli step fondamentali per lanciare un nuovo prodotto sul mercato, dall’ideazione alla prototipazione. Terminata la parte d’aula, i ragazzi si sono messi all’opera, divisi in team, per liberare la creatività, dando forma alle proprie idee. Un format che dalla prima edizione del 2012 a oggi ha coinvolto complessivamente 23 istituti di tutti e tre i gruppi linguistici altoatesini con 2.200 studenti, divisi in 460 team, e 120 docenti.

“Siamo alla settima edizione di Camp 4 Company e l’interesse degli studenti e dei loro insegnanti per questa iniziativa non accenna a diminuire, anzi. Cosa che ci rende molto orgogliosi. Il nostro obiettivo è, infatti, stimolare nelle giovani generazioni quella propensione all’auto-imprenditorialità e all’innovazione che consentirà loro di costruire un futuro brillante e smart. Proprio come dimostrato dai lavori premiati oggi: idee concrete, nate dall’osservazione del quotidiano, che hanno tutte le carte in regola per diventare progetti di valore” – dichiara Mario Farias, project manager al NOI Techpark di Camp 4 Company.

E allora ecco i progetti vincitori, premiati questa mattina a NOI Techpark alla presenza di una giuria composta da esperti del parco tecnologico e delle realtà partner di Camp 4 Company, ovvero Università di Verona, Il centro per l’innovazione, l’eccellenza e la leadership IXL Center e la società di consulenza Design Your Future. Quattro le categorie valutate dai giudici: miglior idea imprenditoriale, miglior modello di business, miglior prototipo e miglior presentazione multimediale.

Si è aggiudicato il primo premio sia come migliore idea imprenditoriale che come miglior presentazione multimediale il team “Chop-allinone” composto da Katia Bernardi, Elena Castlunger, Philipp Crepaz e Janpaul Piai. I ragazzi si sono distinti aver ideato un tagliere in legno multifunzionale munito di vano porta smartphone, vaschetta per accumulare i residui di cibo e di vano porta coltelli. Un’idea semplice ma efficace che ha portato alla creazione di un oggetto comodo, sicuro ed esteticamente bello da vedere.

Il primo premio come miglior modello di business è andato invece a iTeachU di Ruben Ploner, Greta Lerchner, Alessia Irsara, Hannes Oberbacher: un servizio d’intermediazione per la formazione in campo scolastico, sportivo e ricreativo in generale. Attraverso la piattaforma è possibile prenotare corsi di gruppo o privati, attivati dagli stessi studenti per altri studenti in cambio di un piccolo compenso. Per redigere il business plan, i ragazzi hanno utilizzato il metodo Canvas convincendo i giudici per esaustività ed efficacia delle informazioni fornite.

Ma non è tutto perché il team iTeachU si è aggiudicato anche il primo premio nella categoria miglior prototipo a pari merito con Coff, team composto da Miriam Atioui, Antonio Brentegani, Lisa Casagrande, Giorgia Pasco e Davide Forti. Nello specifico, il prototipo di iTeachU è un sito creato dai ragazzi stessi sulla piattaforma wix.com, mentre Coff ha realizzato un carrello multiuso che consente di trasportare la spesa dal punto vendita a casa in maniera comoda e intelligente. Sì perché quello di Coff non è un comune carrello per la spesa, ma una sorta di tutto-fare degli acquisti: comprende una borsa frigo per evitare che gli alimenti surgelati si scongelino nel trasporto, due reti esterne per le bottiglie, due vani interni per tenere ben separati i prodotti e un coperchio resistente su cui poggiare gli acquisti più pesanti. Con quattro ruote e una struttura compatta e pieghevole, si muove come un agile trolley. Per realizzare il prototipo, i ragazzi, muniti di viti, ago e filo, hanno utilizzato prodotti già esistenti assemblandoli tra loro con tanta creatività.

Di seguito le classifiche complessive:

Miglior modello di business:

  • 1° posto: iTeachU,
  • 2° posto: Chop,
  • 3° posto pari merito: Coff e Happy Feet

Miglior prototipo:

  • 1° posto a pari merito: iTeachU e Coff,
  • 3° posto pari merito: Chop e Luce

Miglior presentazione multimediale:

  • 1° posto: Chop,
  • 2° posto: iTeachU,
  • 3° posto: Cover Lighter

Miglior idea imprenditoriale:

  • 1° posto: Chop,
  • 2° posto: iTeachU,
  • 3° posto: Coff

 

Creative Commons License
Alcuni diritti riservati
petizione treno bolzano milano

Facebook

2015 - Alto Adige Innovazione - Testata giornalistica iscritta in data 10/11/2015 al numero 4059 del Registro Stampa presso il Tribunale di Bolzano.
Direttore Responsabile: Domenico Lanzilotta. E-mail: redazione@altoadigeinnovazione.it | Privacy e Cookie Policy
Editore: Media Accelerator - Partita IVA 02906890211