Conciliazione famiglia-lavoro, ecco altre 15 aziende «top» in Alto Adige

Pubblicato il 30 Novembre 2018 in Imprese

 

Quindici nuove aziende altoatesine hanno superato l’audit famiglia e lavoro e ottenuto la relativa certificazione: Additiv (Lana), i Comuni di Bressanone, Chiusa e Vipiteno, Hoku (Dobbiaco), Hotel Preidlhof (Naturno), Hotel Lodenwirt (Vandoies), Jugenddienst e il Kolpinghaus (Merano), Lignum Haus (Utimo), Naturafit (Lana), Orgelbau Kaufmann (Nova Ponente), Pröslerhof (Fié allo Sciliar), Tischlerei Schwienbacher (Silandro) e Wide Group (Bolzano).

Undici aziende già certificate hanno superato, invece, il re-audit. Biwep – Bildungsweg Pustertal (Brunico), le coperative sociali Co-Opera e Xenia, Pompadour Tee, e teamblau (Bolzano), hanno superato il re-audit di ottimizzazione (il primo step), mentre il re-audit di consolidamento è stato superato dalla Ripartizione lavoro della Provincia e Gasser Transporte (Bolzano), Leitner (Vipiteno), SiMedia (Villabassa) Sarner Group (Sarentino) e Verein Kinderwelt (Merano).

In totale in Alto Adige sono 83 le aziende e organizzazioni certificate con l’audit famigliaelavoro, uno strumento di management che punta all’attuazione sostenibile di una politica orientata alla famiglia favorendo la conciliabilità fra famiglia e lavoro. Una brochure pubblicata in occasione della consegna dei certificati e scaricabile dalla pagina dell’Agenzia per la famiglia o letto online racconta le aziende certificate nel corso del 2018 e presenta l’elenco di tutte le aziende certificate finora.

Consegnati 26 attestati

Rivolta ai rappresentanti delle aziende presenti alla consegna degli attestati avvenuta oggi (29 novembre) l’assessora provinciale Waltraud Deeg ha detto «Gli investimenti nelle famiglie cono investimenti nel futuro sia per la società che per le imprese» alle quali riconosce il ruolo di riempire con vita il concetto di conciliabilità di famiglia e lavoro e di contribuire così al cambiamento culturale in seno alla società. «I collaboratori sono un bene prezioso e le misure di conciliabilità di famiglia e lavoro sono importanti e giuste per rendere appetibile un’azienda per i lavoratori. Del resto collaboratori motivati sono imprescindibili per il successo di un’azienda» ha sottolineato Alfred Aberer, segretario generale della Camera di Commercio. Introdotto in Alto Adige nel 2004, l’audit famigliaelavoro dal 2008 è gestito dalla Provincia assieme alla Camera di Commercio che sostengono con contributi ad hoc i datori di lavoro intenzionati ad operare in tal senso. Dal 2016 l’audit è riconosciuto anche a livello nazionale.

Le aziende che si sottopongono all’audit, seguite da auditori appositamente formati, elaborano soluzioni su misura per applicare la conciliabilità fra famiglia e lavoro in base alle possibilità e ai bisogni. 11 gli auditori operanti in provincia, dei quali 3 hanno portato a termine la necessaria formazione nel corso di quest’anno. Il conferimento dei certificati audit è deciso dal Consiglio dell’audit.

Creative Commons License
Alcuni diritti riservati
petizione treno bolzano milano

2015 - Alto Adige Innovazione - Testata giornalistica iscritta in data 10/11/2015 al numero 4059 del Registro Stampa presso il Tribunale di Bolzano.
Direttore Responsabile: Domenico Lanzilotta. E-mail: redazione@altoadigeinnovazione.it | Privacy e Cookie Policy
Editore: Media Accelerator - Partita IVA 02906890211