Centro Servizi Cultura e Volontariato, oltre 200 al Trevi per l’esordio

Pubblicato il 21 Dicembre 2016 in Opportunità, Territorio

 

Oltre duecento persone al Centro Trevi per l’evento «Cultura, volontariato e innovazione al centro». Si è rivelata un successo la giornata convocata per salutare la nascita del Centro Servizi Cultura e Volontariato. Nutrita la partecipazione dei rappresentanti delle associazioni e delle cooperative ai tavoli di confronto, così come ai talk che hanno animato le sale del centro dalle 10 alle 19. Al microfono si sono succedute alcune tra le migliori esperienze italiane nel campo dell’innovazione culturale e del Terzo settore: da Valeria Dinamo, project manager di Hangar Torino, a Luca Primavera, Segretario generale di Fondazione Zoé di Vicenza; da Gianfranco Marocchi, di Idee in Rete a Daniele Catellani, presidente ArciReggio Emilia. E poi grande successo hanno riscontrato i giovani under 30 intervenuti al talk Young Workers che incontrando gli alunni di alcune scuole hanno dimostrato come la Cultura possa diventare, se abbinata al digitale, un grande motore di crescita personale e sociale.

trevi4Culmine della giornata il lancio – con il dibattito «Il futuro dell’innovazione culturale» – del nuovo Centro Servizi Cultura e Volontariato. Il CSCV (www.cscv.it) è una piattaforma al servizio di tutte le associazioni e le cooperative attive nel mondo culturale e giovanile nella Provincia di Bolzano frutto di una collaborazione tra Associazione Arci Ragazzi, Upad e Cooperativa Pratica. Il Centro Servizi è rivolto ad associazioni e cooperative attive nel mondo culturale e giovanile ed erogherà servizi amministrativi, contabili e gestionali;  servizi per la progettazione e rendicontazione dei bandi e dei finanziamenti;  servizi e progetti per la crescita delle competenze del Terzo settore.

«Il Centro Servizi Cultura e Volontariato nasce dall’alleanza di tre mondi che vogliono unire le forze e vuole diventare il punto di riferimento per la promozione di formazione, ricerca e sperimentazione nel campo delle politiche giovanili e culturali, promuovendo così la coesione sociale in Alto Adige – spiegano Roberto D’Ambrogio e Cristina Larcher, legali rappresentanti del Cscv -La professionalità e la qualità degli operatori del CSCV darà vita, attraverso la collaborazione, la cooperazione, l’innovazione, a reti e connessioni tra cittadini, associazioni, enti pubblici e organizzazioni a livello locale, nazionale ed europeo.  Il logo rappresenta la colorata rete di collegamenti tra i principali centri dell’Alto Adige a simboleggiare la capacità di sprigionare energia e tenere unito e coeso tutto il territorio». A tenere a battesimo la nuova realtà i rappresentanti dei tre fondatori: Sergio Bonagura, direttore di Arci Ragazzi; Cristina Larcher, presidente della cooperativa Pratica; Lucio Lucchin, presidente di Upad. Con loro anche il vicepresidente della Provincia Autonoma di Bolzano Christian Tommasini.

«Oggi – hanno spiegato i fondatori – salutiamo la nascita di uno strumento fondamentale per sfidare il futuro e tenere unita la nostra società. Il Centro Servizi Cultura e Volontariato metterà a fattor comune le migliori conoscenze e professionalità sviluppatesi nel Terzo Settore altoatesino, aiutando l’enorme quantità di associazioni e cooperative, per lo più piccole e piccolissime, che ogni giorno lavorano per un Alto Adige moderno e coeso, a concentrarsi su ciò che sanno fare meglio, supportandoli nei servizi e aiutandoli ad essere sempre aggiornati».

Il Centro Servizi Cultura e Volontariato

Il neonato Centro Servizi Cultura e Volontariato è la piattaforma al servizio di tutte le associazioni e le cooperative attive nel mondo culturale e giovanile nella Provincia di Bolzano. Frutto di una collaborazione tra Associazione Arci Ragazzi, Upad e Cooperativa Pratica, il Centro Servizi Cultura e Volontariato vuole diventare il punto di riferimento per la promozione di formazione, ricerca e sperimentazione nel campo delle politiche giovanili e culturali, promuovendo così la coesione sociale in Alto Adige.   La professionalità e la qualità degli operatori del CSCV dà vita, attraverso la collaborazione, la cooperazione, l’innovazione, a reti e connessioni tra cittadini, associazioni, enti pubblici e organizzazioni a livello locale, nazionale ed europeo.

Il centro servizi è rivolto ad associazioni e cooperative attive nel mondo culturale e giovanile erogando:

– servizi amministrativi, contabili e gestionali;

– servizi per la progettazione e rendicontazione dei bandi e dei finanziamenti;

– servizi e progetti per la crescita delle competenze del Terzo settore.

Il logo del CSCV rappresenta la colorata rete di collegamenti tra i principali centri dell’Alto Adige a simboleggiare la capacità di sprigionare energia e tenere unito e coeso tutto il territorio.

Creative Commons License
Alcuni diritti riservati
petizione treno bolzano milano

2015 - Alto Adige Innovazione - Testata giornalistica iscritta in data 10/11/2015 al numero 4059 del Registro Stampa presso il Tribunale di Bolzano.
Direttore Responsabile: Domenico Lanzilotta. E-mail: redazione@altoadigeinnovazione.it | Privacy e Cookie Policy
Editore: Media Accelerator - Partita IVA 02906890211