Cassa di Risparmio, approvato il bilancio: utile netto di 30,3 milioni di euro

FacebookTwitterLinkedInWhatsAppEmail

Nell’ambito dell’Assemblea dei Soci è stato approvato dagli azionisti il bilancio per l’esercizio 2020 della Cassa di Risparmio di Bolzano. In occasione della stessa è stata deliberata la distribuzione di un dividendo pari a 13,9 centesimi per azione. La data di messa in pagamento del dividendo sarà il 14 aprile 2021.

Al fine di tutelare la salute dei propri soci e dipendenti, l’Assemblea si è tenuta, secondo la modalità prevista dalla normativa, con delega al rappresentante designato e pertanto l’intervento in Assemblea degli aventi diritto si è svolto mediante una procedura a distanza. L’Assemblea ha approvato il bilancio dell’ultimo esercizio, chiusosi con un utile netto consolidato di 30,3 milioni (mln) di euro (+3,3%) e di 29,0 mln (+7,2%) a livello banca. In un contesto economico completamente diverso e caratterizzato dalla pandemia, Sparkasse è comunque riuscita a proseguire nel suo percorso di crescita. I consistenti volumi commerciali in aumento, l’ulteriore discesa dei rischi, un alto livello di accantonamenti e un utile Banca che segna un +7%, questi sono i principali fattori che caratterizzano il bilancio 2020.

L’Assemblea ha anche approvato un plafond per l’acquisto di azione proprie nell’ammontare di 10 mln di euro, previo ottenimento dell’autorizzazione all’acquisto del maggior quantitativo da parte di Banca d’Italia. Il prezzo di mercato dell’azione, scambiata sulla piattaforma Hi-MTF, ammonta a 8,50 euro. Il valore contabile dell’azione, che invece rispecchia il valore del patrimonio effettivo della banca risulta attestarsi ad un importo maggiore pari a circa 12 euro e riflette la buona tenuta patrimoniale grazie agli sviluppi positivi degli ultimi anni. La differenza tra il prezzo di mercato 3 sull’Hi-MTF ed il valore contabile è la risultante tra un prezzo che deriva dall’incrocio tra domanda ed offerta ed un valore che invece rappresenta il valore del patrimonio netto diviso per il numero di azioni.

“Anche in un esercizio fortemente influenzato dalla pandemia Covid-19, Sparkasse è riuscita a confermare e migliorare le proprie capacità di tenuta. I numeri che ne derivano in termini di utile sono molto soddisfacenti. Confidiamo che anche nel 2021 la banca potrà esprimere risultati positivi e di soddisfazione per gli azionisti. Siamo certi che il valore della nostra società sia decisamente più elevato di quello attuale rispecchiato dal prezzo dell’azione, pertanto intendiamo proseguire il nostro cammino con concretezza ed impegno. Stiamo collaborando, per quanto possibile, a dare sostegno al territorio in modo da poter contribuire al superamento della difficile situazione ed alla ripresa appena l’evoluzione sanitaria lo consentirà,” ha affermato il Presidente Gerhard Brandstätter.

“Nel 2020, nonostante la pandemia, siamo riusciti a superare l’utile dell’anno precedente. Questi risultati sono il frutto dell’importante lavoro realizzato negli scorsi anni. Per il futuro puntiamo a garantire un ulteriore consolidamento della performance operativa attraverso un approccio sempre più personalizzato nella relazione con i clienti e una disciplina commerciale mirata. Tutti i principali indicatori sono migliorati. I ratios 2020, accompagnati dalla percentuale record delle coperture generate dagli accantonamenti, che raggiunge il 67,8%, collocano Sparkasse fra le migliori tre banche a livello nazionale e consolidano ulteriormente le basi per contenere l’esposizione ai rischi futuri. Ottime anche le performance in ambito commerciale, in particolare con importanti crescite nel comparto della raccolta gestita (+9,4%) e del credito (+10,8%),” ha dichiarato l’Amministratore Delegato e Direttore Generale di Cassa di Risparmio, Nicola Calabrò.

Ti potrebbe interessare