Caduta massi: progetti per proteggere Laimburg e Pianizza di Sopra

Pubblicato il 6 Dicembre 2016 in Infrastrutture, Territorio

 

La Giunta provinciale ha approvato oggi, su proposta dell’assessore ai lavori pubblici Christian Tommasini, le caratteristiche tecniche di due progetti dell’Ufficio Geologia e prove materiali per la mitigazione del rischio idrogelogico. Gli interventi riguardano il Centro di sperimentazione agraria e forestale Laimburg a Vadena e la strada statale a Pianizza di Sopra nel comune di Caldaro.

Il primo progetto prevede la riduzione del pericolo da caduta massi nell’area del Centro di sperimentazione Laimburg, per un impegno di spesa di 791mila euro. Per proteggere dal rischio di caduta massi le strutture esistenti e future è prevista la costruzione di un vallo in roccia con altezza tra 5 e 8,50 metri e una lunghezza complessiva di 205 metri. Con questo progetto non sarà solo rimesso in sicurezza l’areale, ma anche minimizzato l’impatto ambientale e recuperati gli spazi dei locali demoliti a causa dell’elevato rischio di caduta massi. Si prevede la realizzazione dell’opera in 120 giorni, fra aprile e agosto 2017.

Il secondo progetto riguarda la mitigazione del pericolo di caduta massi a Pianizza di sopra e nel tratto di circa 2 km della SS42 a monte del paese. I costi sono stimati in 1,5 milioni di euro e i primi lavori prevedono la protezione della strada tra il km 232,700 e il km 233 e della parte nord di Pianizza di sopra, in direzione Appiano, con la costruzione di 520 metri di barriere paramassi con altezza 6 metri. La durata dei lavori è fissata in 300 giorni. Per questa tipologia di misure lo Stato prevede cofinanziamenti per le Regioni, e il Ministero dell’Ambiente ha concesso ai due progetti della Provincia un finanziamento statale di 1,647 milioni di euro.

Creative Commons License
Alcuni diritti riservati
petizione treno bolzano milano

2015 - Alto Adige Innovazione - Testata giornalistica iscritta in data 10/11/2015 al numero 4059 del Registro Stampa presso il Tribunale di Bolzano.
Direttore Responsabile: Domenico Lanzilotta. E-mail: redazione@altoadigeinnovazione.it | Privacy e Cookie Policy
Editore: Media Accelerator - Partita IVA 02906890211