Una canzone per celebrare Bolzano: l'ha scritta il cantautore Johnny Ponta

FacebookTwitterLinkedInWhatsAppEmail

“Bolzano non è lontana, è qui nella mia mano, a due passi dal cielo, sulla rotta del sole, come tu la vuoi”. Sono queste le parole che accompagnano il ritornello della nuova canzone del cantautore bolzanino Johnny Ponta, all’anagrafe Gianni Pontarelli, intitolata “Bolzano”. Un omaggio sinero che l’artista, nato a Pontecorvo in provincia di Frosinone, ha voluto rendere alla città altoatesina che lo ha accolto oltre vent’anni fa e che può essere vista come nuovo inno, soprattutto in questo periodo di libertà ritrovata post lockdown. Pontarelli nella vita è medico di medicina generale, oltre ad essere grande appassionato di musica ed aver composto già due album, e a Bolzano ha messo in piedi la sua famiglia, stretto amicizie e imparato ad amare questo luogo.

«Dopo venti anni che sono a Bolzano, qui ho il mio lavoro, i miei amici e qui sono nati i miei figli, ho capito di amarla e questa canzone è un omaggio sincero. “Bolzano” fa parte di un nuovo album che sto producendo dove si parlerà dell’amore a 360 gradi, per la vita, per la città, per i figli, per la musica, per gli animali…», ha spiegato il cantautore.

L’artista ha realizzato anche un video musicale del brano (Regia Paolo Dorigatti, editor Jonni Pellegrini, fotografia Fabrizio Boldrin). Nel video, che proponiamo qua sotto, scorrono le immagini della città, del suo centro storico, delle piazze e delle chiese. «Sentita la canzone ho pensato subito al video come a un sincero omaggio e senso di amore espresso proprio nella canzone e ho deciso di raccontarlo con l’immagine da lontano, ma non così tanto, della città vista dal cantautore mentre con la sua Eko suona le note del brano incontrando sua figlia che gli sorride come Bolzano aveva sorriso a lui oltre 20 anni fa», ha spiegato il regista.

Alexander Ginestous

Ti potrebbe interessare