Bolzano: i veterinari salvano il grifone trovato a Laives

FacebookTwitterLinkedInWhatsAppEmail

Bolzano. Un grifone, per la precisione un Gyps Fulvus, rapace della famiglia degli avvoltoi, è stato avvistato domenica scorsa, 8 ottobre, a Laives, avviando le operazioni di recupero dovuta alla difficoltà dell’animale nello spiccare il volo. Il grifone è stato quindi portato alla clinica Südtirol Exotic Vets di via dei Vanga a Bolzano dove il personale veterinario ha gestito l’emergenza.“Gli uomini della Forestale – ha spiegato il veterinario Stefano Capodanno – ce lo hanno conferito in clinica. Una volta in struttura abbiamo effettuato tutta una serie di accertamenti in sedazione con prelievi di sangue e radiografia. Non sono operazioni semplici perché il grifone è un volatile piuttosto aggressivo quindi va gestito con una certa attenzione e preparazione”. A preoccupare, in particolare, sono i polmoni. “Igor , così è stato battezzato il grifone, non volava molto e presentava una sospetta infezione respiratoria con discreta produzione di muco. È stato subito messo in terapia mentre i campioni di sangue sono stati inviati all’Istituto Zooprofilattico di Bolzano che, in collaborazione con Padova, ci restituirà i risultati su possibili intossicazioni da metalli pesanti. Questi animali hanno un senso dell’olfatto molto sviluppato con sistemi respiratori estremamente delicati”. Stabilizzato e curato (di fatto con la vita salvata) ora Igor è stato affidato al centro di recupero specializzato che si trova nella Riserva Naturale del Lago di Cornino in Friuli gestita dal direttore scientifico Fulvio Genero.
“Siamo contenti ma è anche un peccato – commenta il direttore sanitario Vincenzo Mulè – perché questo grifone sarebbe della nostra Provincia essendo stato trovato sul nostro territorio. È una specie spazzina molto preziosa e bella. Se avessimo già avuto il nuovo Centro di Recupero come da progetto avremmo potuto recuperarlo, curarlo e tenerlo sino alla liberazione proprio in Alto Adige. Purtroppo, però, dopo aver presentato il progetto definitivo agli Uffici Provinciali Beni Architettonici, Beni Archeologici, Tutela dell’Ambiente e Foreste stiamo ancora aspettando l’approvazione. Al momento hanno protocollato la domanda e basta. Il tutto mentre l’Ufficio Patrimonio del Comune di Bolzano è solo in attesa di un cenno dall’amministrazione provinciale per finalizzare il contratto d’affitto con l’Ufficio Forestale. Una situazione che blocca anche il finanziamento da 300.000 euro per iniziare”.

Nell’immagine di apertura il grifone Igor (Foto Clinica veterinaria centro storico di Bolzano)

Ti potrebbe interessare