1995-2015: Vent’anni di Euregio a Bruxelles

Pubblicato il 18 Novembre 2015 in Infrastrutture

 

Non è stata solo l’occasione per sancire il passaggio ufficiale della presidenza dell’Euregio, dal Tirolo al Trentino. Bruxelles ieri sera ha festeggiato anche i vent’anni di rappresentanza congiunta di Trentino, Alto Adige e Tirolo di fronte alla comunità europea. Sono passati infatti vent’anni da quando, nel 1995, i tre membri dell’Euregio hanno dato vita al primo ufficio di collegamento transfrontaliero per cercare di cooperare assieme all’interno di uno scenario più ampio realizzando una vetrina economica capace di portare a Bruxelles istanze e proposte comuni. A rotazione biennale Bolzano, Trento e Innsbruck assumono la gestione dell’ufficio e l’esecuzione del programma congiunto delle tre regioni. Come per la presidenza dell’Euregio, passata a Ugo Rossi, anche a Bruxelles il coordinamento è stato assunto da una rappresentante trentina, Valeria Liverini.

Alla luce del cammino sin qui fatto, i presidenti delle tre rappresentanze hanno avuto così l’occasione per analizzare passato, presente e futuro della loro casa comune a Bruxelles. Nel fare il punto su questi vent’anni, il governatore tirolese Günther Platter ha sottolineato come l’Euregio sia stato un esempio di cooperazione di successo. Il neopresidente dell’Euregio Ugo Rossi pone l’accento sugli obiettivi dei prossimi due anni: politica di mobilità e traffico alpino. Sugli scenari futuri si è soffermato il presidente Arno Kompatscher: «dopo la sede comune a Bruxelles – ha affermato – ora si tratta di compiere un ulteriore passo, quello della macroregione alpina».

Alla cerimonia, aperta dal minuto di silenzio rivolto alle vittime degli attentati di Parigi, hanno partecipato, oltre ai presidenti delle tre rappresentanze, anche i commissari UE Johannes Hahn e Phil Hogan, il presidente del Comitato delle Regioni Markku Markkula, e altri esponenti dell’UE. In questi vent’anni l’ufficio dell’Euregio a Bruxelles ha accolto 300 delegazioni, 600 gruppi di associazioni e studenti, 200 stagisti, attivandosi anche nel campo degli open days, di summer school e di incontri di rappresentanza.

Creative Commons License
Alcuni diritti riservati
petizione treno bolzano milano

2015 - Alto Adige Innovazione - Testata giornalistica iscritta in data 10/11/2015 al numero 4059 del Registro Stampa presso il Tribunale di Bolzano.
Direttore Responsabile: Domenico Lanzilotta. E-mail: redazione@altoadigeinnovazione.it | Privacy e Cookie Policy
Editore: Media Accelerator - Partita IVA 02906890211