Menu

Despar a Nordest, fatturato +3% e 251 assunzioni stabili

Pubblicato il 14 marzo 2017 in Imprese

despar interspar aspiag  

Un fatturato che cresce del 3% confermando i 2 miliardi di euro raggiunti nel 2015, 251 fra nuove assunzioni e stabilizzazioni con contratti a tempo indeterminato, 25 punti vendita inaugurati. Sono i numeri del 2016 di Aspiag Service, concessionaria per il Nordest (Triveneto ed Emilia Romagna) delle insegne Despar, Eurospar e Interspar. Un gigante della grande distribuzione che a Bolzano ha il suo centro operativo. Che mette a bilancio un fatturato di 2,07 miliardi di euro, in un anno non facile per i consumi in Italia.

«La nostra azienda si è dimostrata solida e competitiva anche in un anno frammentato e complesso come il 2016: l’incremento del fatturato ottenuto corrisponde solo in parte alle nostre aspettative, ma è sensibilmente migliore dell’andamento del nostro settore e della maggior parte dei nostri competitors – è il commento del presidente Rudolf Staudinger –. È il frutto dell’impegno dei nostri collaboratori e del buon clima che si respira in azienda, ed è un importante segno di vitalità e salute della nostra impresa».

Despar Nordest, nel 2016 una crescita controcorrente

Un anno non facile, dicevamo. Secondo l’Istat, infatti, il commercio al dettaglio ha segnato nel 2016 un sostanziale stallo: +0,1% le vendite a valore degli esercizi alimentari in generale, con la grande distribuzione che performa meglio delle piccole superfici (-0,4%) e segna un complessivo +0,5%. La gdo alimentare, in particolare, è cresciuta dello 0,2%, con gli ipermercati ancora in sofferenza (-0,5%), i supermercati stabili (+0,2%) e i discount che si confermano in decisa crescita (+2%).

Lavoro, Aspiag Service assume

Il numero dei collaboratori di Aspiag Service è cresciuto: i 7.198 dipendenti di fine 2015 sono diventati 7.568 dodici mesi più tardi. Nel corso del 2016 Despar Nordest ha stipulato o rinnovato a tempo indeterminato 251 contratti. Le nuove assunzioni sono diretta conseguenza dell’intenso programma di sviluppo di Despar Nordest nel corso dell’anno: l’azienda ha infatti inaugurato 25 punti vendita, tra filiali dirette e negozi affidati a dettaglianti associati, e ne ha ristrutturati altri 15, per un investimento complessivo che supera i 100 milioni di euro. Nella propria trading area Despar Nordest si conferma leader di mercato, con una quota del 15,61% (fonte GNLC, giugno 2016).

L’Università di Padova, inoltre, ha premiato l’azienda come “Best Talent Hunter 2016” per il numero di stage effettuati, per il tasso d’inserimento lavorativo dopo lo stage e per la qualità del tutoraggio.

Aspiag Service fa parte del Gruppo Spar Austria, insieme agli Spar di Austria, Slovenia, Croazia e Ungheria. Nel 2016 il gruppo ha realizzato complessivamente 13,80 miliardi di fatturato al pubblico (+4,8% rispetto all’anno precedente), con 3.076 punti vendita complessivi e 77.480 dipendenti.

«La solidità della rete europea di cui facciamo parte è un’ulteriore garanzia per il nostro futuro – aggiunge Staudinger – e ci aiuterà ad affrontare gli impegni dei prossimi anni, a cominciare dalla crescita della nostra presenza in Emilia Romagna».

Cambio ai vertici: il nuovo ad è Montalvo

Dal primo gennaio 2017 Aspiag Service ha cambiato il proprio vertice operativo. L’amministratore delegato Marino Fineschi, in Despar dal 2009, ha passato il testimone per pensionamento ad Arcangelo Francesco Montalvo, già direttore vendite dell’azienda. Dal primo gennaio 2017, Montalvo affianca il presidente Rudolf Staudinger e gli altri due amministratori delegati, Harald Antley e Paul Klotz: l’area di sua responsabilità è quella delle filiali dirette, che in Triveneto ed Emilia Romagna conta 223 punti vendita e circa 7mila persone.

Un nuovo Eurospar in Alto Adige

Le aperture delle nuove filiali dirette di Aspiag Service si sono concentrate nella seconda parte del 2016, e contemplano 6 supermercati in Friuli Venezia Giulia (4 Eurospar e 2 Despar), 1 Eurospar in Alto Adige, 2 Despar in Veneto e 1 Interspar in Emilia Romagna.

 

Creative Commons License
Alcuni diritti riservati
petizione treno bolzano milano

Facebook

2015 - Alto Adige Innovazione - Testata giornalistica iscritta in data 10/11/2015 al numero 4059 del Registro Stampa presso il Tribunale di Bolzano.
Direttore Responsabile: Domenico Lanzilotta. E-mail: redazione@altoadigeinnovazione.it | Privacy e Cookie Policy
Editore: Media Accelerator - Partita IVA 02906890211