Menu

Confindustria, un manifesto per la competitività della macroregione alpina

Pubblicato il 8 novembre 2017 in Imprese, Innovazione

DBpjiJ1WsAAd7GR.jpg-large  

Con un Pil di quasi 3.000 miliardi di euro, un quarto della spesa europea in R&S e 36 milioni di occupati, la macroregione alpina rappresenta il più grande centro economico e produttivo d’Europa. Appartengono alla macroregione alpina le imprese di 48 regioni di 7 Paesi (Italia, Austria, Germania, Francia, Slovenia, Svizzera, Liechtenstein). E’ in questo contesto che le Rappresentanze Regionali del Sistema Confindustria coinvolte in Eusalp hanno elaborato il Manifesto per la Competitività e l’innovazione nella Macroregione Alpina. «La Macroregione è un esempio concreto di come coniugare in modo vincente il livello europeo, quello nazionale e quello regionale. Più riusciremo a rafforzare il legame tra territori e tra imprese, più questi saranno competitivi nel mercato globale», afferma Stefan Pan, Vice-Presidente di Confindustria per le Politiche di Coesione Territoriale.

Macroregione alpina, connettere i Digital Innovation Hub

Obiettivo delle misure contenute nel Manifesto è quello di trasformare la macroregione alpina in uno spazio per attrarre intelligenza e innovazione e generare così sviluppo e benessere attraverso politiche di coesione coordinate e centrate sulle imprese. Alla base della strategia comune c’è quella di rafforzare il settore manifatturiero come motore dell’occupazione, della ricerca e dell’internazionalizzazione. Industria 4.0 e Innovazione sono i due temi strategici, «perché – si legge nel documento – la competitività di un territorio dipende dalla capacità delle sue imprese di innovare e migliorarsi continuamente». Per questo viene indicata come un fattore di successo decisivo la collaborazione tra imprese e centri di ricerca e tra le proposte concrete c’è quella di rendere ancora più connessi tra di loro i diversi Digital Innovation Hub (le piattaforme di riferimento delle aziende nell’implementazione dei processi di automazione e digitalizzazione) che stanno nascendo sul territorio. Inoltre sono state individuati i settori in cui le regioni alpine possiedono già punti di forza da poter mettere in comune.

Macroregione alpina, il contributo dell’Alto Adige

«Tessile, automotive, legno, edilizia sostenibile e turismo rappresentano sicuramente settori in cui anche le imprese altoatesine possono dare un contributo decisivo», afferma il Presidente di Assoimprenditori Alto Adige, Federico Giudiceandrea.Al Manifesto per la Competitività e l’Innovazione, accanto ad Assoimprenditori Alto Adige, hanno collaborato Confindustria Lombardia, Confindustria Piemonte, Confindustria Veneto, Confindustria Trento, Confindustria Liguria, Confindustria Friuli Venezia Giulia, Confindustria Valle d’Aosta.

Creative Commons License
Alcuni diritti riservati

Puoi leggere anche

Più letti

Meteo in Alto Adige
Facebook

2015 - Alto Adige Innovazione - Testata giornalistica iscritta al numero 4059 del Registro Stampa presso il Tribunale di Bolzano.
Direttore Responsabile: Domenico Lanzilotta. E-mail: redazione@altoadigeinnovazione.it | Privacy e Cookie Policy
Editore: Media Accelerator - Partita IVA 02906890211