Weigh Station: arrivano Lago Film Fest e la musica de “Il Vagabondo”

Pubblicato il 18 Marzo 2016 in Agenda, Culture

 

Cortometraggi e film d’epoca saranno gli ospiti del secondo appuntamento proposto da Weigh Station Extended, mercoledì 30 marzo alle 19 al Teatro Cortile – Theater im Hof di Bolzano. La serata, dal titolo “Spielen im Hof / Film e teatro on stage”, vedrà protagonisti Lago Film Fest e l’associazione culturale “Il Vagabondo”. Ingresso libero fino ad esaurimento posti.

Weigh Station è un progetto che dà spazio alle idee, alla creatività, alla cultura, all’arte, alla musica insegnando a chi si interessa di questi settori come si crea un percorso professionalizzante. Adesso Weigh Station è ripartita in una nuova veste Extended. Dopo l’evento organizzato a febbraio con ospite il grafico e calligrafo Luca Barcellona, che ha registrato il tutto esaurito, è in programma per il 30 marzo una serata di musica e immagini, dove lo spettacolo si anima di proiezioni ed effetti speciali.

Parole, video e musica a Weigh Station

Primo ospite della serata sarà Lago film Fest, la rassegna internazionale di cortometraggi, documentari e sceneggiature con sede nel piccolo centro di Revine Lago, in provincia di Treviso. Il festival italiano di corti, conosciuto a livello internazionale e giunto alla dodicesima edizione, parlerà del suo modo di unire persone, arti, ambiente, paesaggio, tradizione e storia, ma anche di come si organizza un progetto come questo, dei problemi come delle soddisfazioni che si incontrano, di come nasce un cortometraggio. Nel corso della serata verranno anche proiettate alcune clip dei film in gara e verrà dedicato un momento a raccogliere i nuovi progetti che il pubblico bolzanino vorrà proporre.

La seconda parte della serata sarà dedicata invece al puro spettacolo con l’associazione culturale “Il Vagabondo”, che vuole promuovere, forgiare e divulgare nuove opere musicali legate alla canzone, al cinema, al teatro e all’arte. Alla Weigh Station Extended si presenterà con la Piccola Orchestra Lumière, l’ensemble ufficiale dell’associazione, costituita da tredici musicisti e omaggiata da critica e pubblico, che può vantare collaborazioni con varie realtà. Tra queste da citare il Konzerthaus di Vienna, l’anfiteatro di Porto Rotondo, il museo di arte contemporanea Mart di Rovereto, l’Università Luiss di Roma, il Fuori Festival di Cremona, il Festival Bolsko Lito in Croazia, l’ente turistico di Starigrad in Croazia, la società Filarmonica di Trento, la Fondazione Bruno Kessler, il Festival dell’Economia, SOS Emergency.

Durante la serata Weigh Station la Piccola Orchestra Lumière darà vita al film muto del 1920 “One Week” di Buster Keaton attraverso le note della musica appositamente composta da Nicola Segatta. Non mancheranno gli effetti speciali che ricreeranno gli abiti e la moda del tempo, le atmosfere, le luci, facendo riemergere un’epoca lontana. La serata è organizzata in collaborazione con la Scuola di cinema e documentario Zelig.

Rebbecca Travaglini

Foto di copertina di Marco Chiusole

Creative Commons License
Alcuni diritti riservati
petizione treno bolzano milano

2015 - Alto Adige Innovazione - Testata giornalistica iscritta in data 10/11/2015 al numero 4059 del Registro Stampa presso il Tribunale di Bolzano.
Direttore Responsabile: Domenico Lanzilotta. E-mail: redazione@altoadigeinnovazione.it | Privacy e Cookie Policy
Editore: Media Accelerator - Partita IVA 02906890211