Menu

Vipiteno, inaugurato il nuovo polo scolastico «Alexander Langer»

Pubblicato il 3 Settembre 2019 in Infrastrutture

 

Il polo scolastico in lingua italiana “Alexander Langer” in via Frana a Vipiteno è stato completato e il 2 settembre 2019, dopo un accurato sopralluogo l’assessore provinciale all’edilizia pubblica ha consegnato alla dirigenza scolastica le chiavi e la licenza d’uso. “Gli insegnanti e gli studenti dispongono ora di una scuola rinnovata e possono riprendere le lezioni il 5 settembre in spazi consoni per l’apprendimento. Abbiamo realizzato ambienti scolastici che rispecchiano le loro esigenze anche dal punto di vista tecnico, andando a supportarli nell’insegnamento e nello studio“, ha affermato l’assessore provinciale all’edilizia pubblica Massimo Bessone.

Oltre l’assessore erano presenti il dirigente solastico Paolo Todesco, consegnatario dell’edificio, il sindaco di Vipiteno Fritz Karl Messner e l’assessore comunale alla scuola e cultura italiana Fabio Cola, il direttore di dipartimento Paolo Montagner e la direttrice della Ripartizione edilizia e servizio tecnico Marina Albertoni.

Il sindaco di Vipiteno Fritz Karl Messner ha sottolineato l’ottima collaborazione con la Provincia “Assieme perseguiamo ulteriori progetti fra i quali quello della mensa scolastica per tre scuole”. Il dirigente scolastico Paolo Todesco a nome di tutta la comunità scolastica ha ringraziato per la realizzazione dell’importante opera sottolineando che “ora tocca agli scolari e studenti riempire di vita e progetti i nuovi spazi”.

Il costo complessivo dell’opera è di 10,8 milioni di euro e ha comportato per la Provincia un investimento di 3,74 milioni di euro riferito alle scuole superiori, di sua competenza. Per la realizzazione dell’opera era stata siglata un’apposita convenzione tra Provincia e Comune di Vipiteno. “Si tratta di un altro esempio positivo di collaborazione tra Provincia e Comuni che porta i suoi frutti”, così l’assessore.

Il polo scolastico in lingua italiana “Alexander Langer” comprende la scuola primaria, le scuole medie e le superiori. La scuola primaria, al piano interrato, dispone di 6 aule normali e di 2 aule speciali. Al piano terra sono sistemate le 4 aule normali e le 4 aule speciali delle scuole medie nonché 2 officine per l’apprendimento, l’amministrazione e la biblioteca. Altre 6 aule normali e 4 aule speciali e ulteriori uffici dell’amministrazione occupano il primo piano. Il secondo piano è riservato alle scuole superiori con 3 aule normali, 2 spazi didattici aperti che possono contenere 2 aule, nonché 4 aule speciali, delle quali 2 per le lezioni di chimica e fisica, un’aula magna e una palestra di 2.400 metri quadri.

Il complesso esistente di 12.200 metri cubi è stato sopraelevato di un piano per 4.900 metri cubi, in modo tale che ora la cubatura totale dell’edificio raggiunge i 19.500 metri cubi. L’intervento di ristrutturazione ed ampliamento del complesso scolastico, che era stato costruito negli anni 1962-1963, è stato progettato da un team guidato da Siegfried Delueg. I lavori sono avvenuti sotto la supervisione della Ripartizione edilizia e servizio tecnico della Provincia, e in particolare del responsabile unico di progetto architetto Andrea Sega.

Creative Commons License
Alcuni diritti riservati
petizione treno bolzano milano

2015 - Alto Adige Innovazione - Testata giornalistica iscritta in data 10/11/2015 al numero 4059 del Registro Stampa presso il Tribunale di Bolzano.
Direttore Responsabile: Domenico Lanzilotta. E-mail: redazione@altoadigeinnovazione.it | Privacy e Cookie Policy
Editore: Media Accelerator - Partita IVA 02906890211