Via libera ai treni speciali per grandi eventi (come Jovanotti e i mondiali di biathlon)

Pubblicato il 30 Luglio 2019 in Infrastrutture

 

La Giunta provinciale, su proposta dell’assessore alla mobilità Daniel Alfreider, ha deciso che la STA (Strutture Trasporto Alto Adige) possa mettere a disposizione i propri treni per lo svolgimento di servizi di linea speciali in concomitanza con grandi eventi e manifestazioni in programma in Alto Adige. «Il treno risulta essere il mezzo di trasporto più efficiente e sicuro per trasportare molte persone», ha spiegato l’assessore, dicendosi convinto che spostarsi con mezzi ecocompatibili, e soprattutto con il treno debba divenire un’ovvietà e assurgere a stile di vita smart in Alto Adige.

Treni speciali per i grandi eventi

«Anche per i grandi eventi dobbiamo impegnare i nostri sforzi, affinché il numero maggiore di visitatori possa raggiungerli avvalendosi dei mezzi pubblici e in particolare del treno», ha affermato Alfreider, citando quali esempi il concerto di Jovanotti a Plan de Corones a Brunico, i mondiali di biathlon di Anterselva nonché grandi fiere. La richiesta di treni da utilizzare quali mezzi di trasporto per raggiungere i grandi eventi in modo sicuro e ordinato è in forte crescita. I treni speciali richiesti da soggetti pubblici o privati dovranno essere autorizzati dalla Provincia.

Costi fissi per il servizio integrativo

Secondo la decisione adottata dalla Giunta, coloro che richiederanno servizi di linea integrativi con treni FLIRT dovranno incaricare un’impresa ferroviaria e pagare un corrispettivo per il servizio. L’impresa ferroviaria incaricata per l’utilizzo dei treni di STA dovrà corrispondere dei costi fissi a km. che per il 2019 sono pari a 4,77 euro. Tale importo sarà aggiornato dal 2020 al tasso effettivo di inflazione nazionale.

Creative Commons License
Alcuni diritti riservati
petizione treno bolzano milano

2015 - Alto Adige Innovazione - Testata giornalistica iscritta in data 10/11/2015 al numero 4059 del Registro Stampa presso il Tribunale di Bolzano.
Direttore Responsabile: Domenico Lanzilotta. E-mail: redazione@altoadigeinnovazione.it | Privacy e Cookie Policy
Editore: Media Accelerator - Partita IVA 02906890211