Variante Val di Riga e tunnel Virgolo: Governo dà ok al finanziamento

FacebookTwitterLinkedInWhatsAppEmail

Il Comitato Interministeriale per la Programmazione Economica e lo Sviluppo Sostenibile (Cipess), nella sua ultima seduta, ha approvato, tra gli altri, il Contratto di programma di RFI S.p.A. 2022-2026 – parte investimenti. Con il Contratto di programma 2022-2026 per gli investimenti, Rete Ferroviaria Italiana ha stabilito i progetti prioritari nel settore ferroviario a livello nazionale. Tra questi, come da accordi tra la Provincia di Bolzano, il Ministero delle Infrastrutture e la stessa RFI, accanto alla variante della Valle di Riga nel programma è stato inserito c’è anche il tunnel del Virgolo, come ha comunicato oggi l’assessore alla Mobilità competente.

Per l’Alto Adige questi due progetti nel settore ferroviario hanno un’assoluta priorità, perché costituiscono un grande passo avanti nella strategia di potenziamento della rete ferroviaria quale spina dorsale della mobilità pubblica.

Con la costruzione della cosiddetta variante della Valle di Riga, un collegamento ferroviario di 3,5 chilometri tra Sciaves e la linea del Brennero, la ferrovia della Val Pusteria sarà collegata direttamente con la stazione di Bressanone. Il progetto è particolarmente importante per l’attuazione dell’orario cadenzato. Oltre ad un contributo alla tutela dell’ambiente, il nuovo tratto ferroviario garantirà ai passeggeri della Val Pusteria un risparmio di tempo pari a 12 minuti e collegamenti diretti con Bressanone e Bolzano. L’effettivo avvio dei lavori è previsto per l’estate del 2023.

L’inserimento del tunnel del Virgolo nel programma d’investimenti è il primo passo per il potenziamento della linea ferroviaria tra Bolzano e Merano e quindi un’ulteriore pietra miliare per la realizzazione di un circuito ferroviario altoatesino.

Il progetto della variante della Valle di Riga sarà appaltato quest’anno per essere completato all’inizio del 2026, mentre il tunnel del Virgolo sarà realizzato circa un anno dopo, quindi verso la fine del 2027.

Ti potrebbe interessare