Menu

Unibz, torna la tre giorni sull’educazione ambientale

Pubblicato il 26 Novembre 2018 in Territorio

 

Il tema dell’abitare e l’educazione alla cura del pianeta delle generazioni future. Un compito non facile ma di elevata importanza per la facoltà di Scienze della Formazione di Unibz che anche quest’anno propone il convegno internazionale “Educazione Terra Natura”, giunto alla terza edizione. Il convegno, che si terrà a Bressanone dal 29 novembre al 1° dicembre, coinvolge studiosi ed esperti, insegnanti e bambini per ripensare e raccontare le relazioni tra educazione e ambiente nella ricerca, nella formazione e nella vita.

L’obiettivo dell’evento sarà fare il punto sul rapporto tra riflessione e prassi dell’educazione su problemi globali e controversi come ambiente, vivibilità, sostenibilità e individuare percorsi di attività didattica e di gioco che sviluppino sensibilità e intelligenza ecologica.

 “In qualsiasi età della vita e con differenti livelli di responsabilità, stare in un angolo di mondo – sia esso una casa, una tana, una strada, un paese – vuol dire essere parte del Pianeta Terra”, spiega la prof.ssa Liliana Dozza, organizzatrice del convegno, “per un bambino che cresce, per un adolescente che cerca di rimarcare la propria autonomia, per una persona adulta e, in particolar modo, anziana, l’abitare risponde al bisogno di riparo, sicurezza, appartenenza al “proprio” territorio, segna il confine tra spazio privato e spazio pubblico, tra noi e gli altri”.

 L’attenzione del convegno di quest’anno ritorna, con un approccio multidisciplinare, sul tema di un’ecologia integrale fondata sull’etica del rispetto, del prendersi cura e sul senso di appartenenza: ai paesaggi, alla “casa”, alla rete delle relazioni e degli affetti.

Ospiti e programma della tre giorni

Prestigiosi i relatori che interverranno nel corso dei tre giorni di convegno. Tra i tanti nomi, la poetessa della Val Badia Roberta Dapunt, Vinicio Ongini, Federico Corni, Christina Gitsaki, Isabella  Loiodice, Pierluigi Malavasi, Laura Marchetti, Ugo Morelli, Luigi Pati, Simonetta Ulivieri e Alessandra Vischi.

 La giornata del 30 Novembre 2018 – dedicata a 20 laboratori e 4 sessioni di presentazione di ricerche e studi – si aprirà in Aula Magna (ore 8.30-9.00), verrà condotta nelle aule indicate nel programma, e si concluderà nell’Aula Magna (ore 17.30-18.30) della Facoltà di Scienze della Formazione. Il 1° dicembre 2018, dopo le tre relazioni di chiusura, Roberta Dapunt leggerà alcune sue poesie i racconti brevi dei bambini – dalla scuola dell’infanzia alla scuola primaria – e degli adolescenti della scuola secondaria, che avranno l’onore di essere premiati e intervistati dal Rettore della Libera Università di Bolzano, prof. Paolo Lugli.

Qui potete consultare il programma completo.

Creative Commons License
Alcuni diritti riservati
petizione treno bolzano milano

Facebook

2015 - Alto Adige Innovazione - Testata giornalistica iscritta in data 10/11/2015 al numero 4059 del Registro Stampa presso il Tribunale di Bolzano.
Direttore Responsabile: Domenico Lanzilotta. E-mail: redazione@altoadigeinnovazione.it | Privacy e Cookie Policy
Editore: Media Accelerator - Partita IVA 02906890211