Una mano bionica made in Bz

Pubblicato il 24 Dicembre 2015 in Innovazione

 

Una mano bionica costruita grazie ad una stampante 3D. E’ il “regalo di Natale” del Makerspace dell’Università di Bolzano. Nel laboratorio in cui si realizzano gli esperimenti della Facoltà di Scienze e Tecnologie informatiche la mano ha preso vita grazie al lavoro di Julian Sanin, uno studente assistito dalla professoressa Barbara Russo e Angelo Ventura.

 

La mano puà essere comandata appoggiandola su una superficie dedicata che, via web, trasmette gli impulsi alla mano. Essendo impiegato solo un piccolo motore elettrico, la mano si muove solo in una direzione e può quindi esercitare esclusivamente una leggera stretta di mano. La mano bionica può però essere attivata da qualsiasi pc a distanza.

 

Creative Commons License
Alcuni diritti riservati
petizione treno bolzano milano

2015 - Alto Adige Innovazione - Testata giornalistica iscritta in data 10/11/2015 al numero 4059 del Registro Stampa presso il Tribunale di Bolzano.
Direttore Responsabile: Domenico Lanzilotta. E-mail: redazione@altoadigeinnovazione.it | Privacy e Cookie Policy
Editore: Media Accelerator - Partita IVA 02906890211