Trevi, secondo Open Day il 17 maggio

Pubblicato il 11 Maggio 2018 in Agenda

 

Dopo il primo, dedicato all’innovazione culturale, è in programma giovedì 17 maggio il secondo degli open day promossi dalla Ripartizione cultura italiana per festeggiare i 20 anni del Centro Trevi. «Abbiamo deciso di dedicare questa giornata – spiega l’assessore alla cultura Christian Tommasini – al tema del patrimonio culturale, in quanto il 2018 è l’anno europeo del patrimonio culturale. Il Trevi quel giorno sarà lo spazio dove presentare agli operatori e alla cittadinanza il variegato panorama del patrimonio culturale nazionale e locale”. Secondo il capo della ripartizione, Claudio Andolfo, l’open day ha l’obiettivo di “approfondire insieme due degli aspetti più cari alla Ripartizione Cultura italiana: il rapporto tra cultura e salute e le strategie per avvicinare nuovo pubblico alla fruizione culturale».

Come in occasione del primo open day l’evento al Trevi è strutturato con una molteplicità di appuntamenti che si susseguono dal mattino a tarda sera in quella che è stata ribattezzata “piazza della cultura”. Dalle 10 presso la biblioteca saranno visionabili su schermo tutto il giorno interviste e immagini legate alle Acciaierie.  Durante la giornata sono in programma una serie di appuntamenti con esperti e storici dell’arte del nostro territorio. All’ora di pranzo è prevista la diretta radiofonica della seguita trasmissione Rai “Zeppelin” condotta da Paolo Mazzucato, e, quindi, nel primo pomeriggio, si tiene unacaccia al tesoro per i ragazzi delle 11 scuole superiori che hanno partecipato all’esperienza linguistica VxL Young (premiazione dei vincitori alle 16.30). Il primo dei due highlight di giornata è in programma alle 18: il primario dell’Ospedale di Bolzano Lucio Lucchin, assieme al professore di Unibz Mirco Tonin e alla psicoterapeuta Simona D’Arcangeli parleranno di Cultura, salute e benessere, dando conto di recenti ricerche scientifiche che evidenziano, appunto, come le politiche che promuovono l’accesso alla cultura possano essere considerate come politiche per la salute. Alle 18.30, in un’altra sala, il direttore del MANN di Napoli Paolo Giulierini (il museo che ha prestato la preziosa statua bronzea del Corridore, attrazione della mostra ArteSport) terrà un seminario sulle esperienze gestionali in campo museale assieme alla responssabile dei Musei Provinciali Karin Della Torre.

Creative Commons License
Alcuni diritti riservati
petizione treno bolzano milano

2015 - Alto Adige Innovazione - Testata giornalistica iscritta in data 10/11/2015 al numero 4059 del Registro Stampa presso il Tribunale di Bolzano.
Direttore Responsabile: Domenico Lanzilotta. E-mail: redazione@altoadigeinnovazione.it | Privacy e Cookie Policy
Editore: Media Accelerator - Partita IVA 02906890211