Trasporto pubblico, respinta la richiesta di Sad

Pubblicato il 24 Ottobre 2017 in Infrastrutture

 

La Provincia di Bolzano ha respinto la proposta di project financing per ottenere l’affidamento del servizio di trasporto pubblico in tutta la provincia da parte dei concessionari SAD Spa e consorzio LiBUS. La proposta prevedeva l’affidamento in via esclusiva del servizio di trasporto con autobus e su sede fissa (tram e funivia) per il bacino extraurbano provinciale. La proposta è stata esaminata sul piano giuridico dalla Ripartizione provinciale mobilità in collaborazione con l’Avvocatura della Provincia e  la Giunta provinciale ha deciso di dichiarare non ammissibile la proposta di project financing.

La scelta di fondo della Provincia è quella di suddividere il territorio provinciale in più bacini omogenei di utenza: questi bacini da mettere a gara sono intesi come lotti unitari per l’affidamento dei servizi di trasporto di linea sulla base di criteri socioeconomici, della sostenibilità ecologica e per garantire la maggiore partecipazione possibile al bando anche delle medie e piccole imprese. Respinta quindi la richiesta della Sad.

Creative Commons License
Alcuni diritti riservati
petizione treno bolzano milano

2015 - Alto Adige Innovazione - Testata giornalistica iscritta in data 10/11/2015 al numero 4059 del Registro Stampa presso il Tribunale di Bolzano.
Direttore Responsabile: Domenico Lanzilotta. E-mail: redazione@altoadigeinnovazione.it | Privacy e Cookie Policy
Editore: Media Accelerator - Partita IVA 02906890211